Nella giornata di ieri, martedì 24 novembre, durante la puntata di Detto Fatto è andato in onda un tutorial che si è prefissato l'obiettivo di insegnare alle donne come fare la spesa in modo sexy. Allo spazio ha partecipato la conduttrice Bianca Guaccero insieme alla pole dancer Emily Angelillo. I video, pubblicati su Twitter e Instagram da Trash Italiano, hanno fatto il giro del web alimentando polemiche e sconcerto per quello che è un tutorial sessista. Le immagini sono state rilanciate anche da Selvaggia Lucarelli, attraverso il suo profilo Facebook: 'Benvenuto nel Medioevo' il commento della nota giornalista.

Tra i consigli anche come prendere i prodotti dagli scaffali per far risaltare i glutei

Il tutorial fa riferimento a come dovrebbe comportarsi una donna all'interno del supermercato, in modo da risultare sensuale e sexy anche quando fa la spesa. La pole dancer che aveva il compito di "insegnare" la speciale arte ha così dapprima mostrato il modo con il quale tenere bene il carrello, in modo da riuscire a trasformare le corsie del market "in un palcoscenico". Successivamente, la ragazza ha illustrato anche il "modo migliore" di prendere un oggetto da uno scaffale, facendo attenzione alla curva lombare in modo da mettere in risalto i glutei. Ma i consigli sono poi continuati, grazie all'aiuto della conduttrice che ha finto di far cadere un oggetto a terra chiedendo, poi, quale fosse il modo migliore per raccoglierlo.

La Angelillo, in questo caso, ha spiegato che bisogna accovacciarsi sulle gambe facendo attenzione a non "divaricarle per non rendere la situazione volgare".

Su Twitter pioggia di critiche contro il programma

La scena, diventata virale sui social, ha fatto piovere contro il programma una serie di critiche e polemiche a causa del tenore sessista del tutto.

Molti giudicano come aggravante anche il fatto che tutto ciò sia avvenuto su un canale Rai, televisione di Stato che dovrebbe assolvere al compito di servizio pubblico.

Esemplificativi i commenti sul web; Mario, utente Twitter, critica il tutorial mettendo in evidenza la somiglianza con le scene tipiche delle commedie sexy degli anni '80: "Di male in peggio, sembrano quelle situazioni equivoche da commedia sexy anni '80".

C'è chi invece è più duro nel giudizio, come Penelopebix: "In un momento del genere, con i problemi giganti della violenza sulle donne e di mancanza in generale di rispetto che si accentuano. Da sanzione e basta, perché non è neanche divertente: è solo squallido". Tweet di sconforto, invece, quello di Enza: "Se questo è ciò che la tv pubblica pensa di dover insegnare a noi donne, allora siamo nei guai". Il video, infine, è stato commentato anche da utenti internazionali come A. Matusina che, a corredo delle immagini, commenta: "La televisione pubblica italiana nel 2020", aggiungendo poi una faccina che esprime tutta la sua disapprovazione.

Segui la nostra pagina Facebook!