Sappada, un paesino situato in provincia di Belluno (Veneto) non molto distante da Trieste che vanta di possedere le sue originalità oltre che a essere una nota stazione sciistica, dove conservano le tradizioni ancor più antiche.

Un clima incontaminato dalla freschezza pura, montagne ricche di paesaggi panoramici, di piste sciistiche la dove sono assicurati incontri ravvicinati con i cervi, marmotte caprioli conservandone quell'aria tipicamente alpina.

Rustici e case completamente di legno aggiungendo baite e rifugi - costruite con l'antica tecnica del Blockbau a travi sovrapposte in orizzontale e incassate agli spigoli - ne formano un prezioso patrimonio, tanto più che nei periodi primaverili ed estivi sono decorati con svariate tipologie di fiori rendendo un clima di grande armonia, puro relax di chi vuole allontanarsi dal caos e dallo stress che si assorbe in una grande città.

La tradizione più nota è il carnevale, in cui un corteo di partecipanti locali sfila sulla strada del paese con diversi tipi di maschere, non passeranno inosservati i Rollate, ossia un personaggio che indossa una pelliccia pesante simile a quella di un orso, pantaloni a righe in tela, il volto invece resta coperto dalla tipica maschera intagliata nel legno dagli artigiani del posto. Questi Rollate portano con sé delle sfere di bronzo legate in vita che risuonano rumorosamente per poter segnalare il loro passaggio, la loro presenza, ed una scopa di paglia che sarà usata scherzosamente contro ogni qualsiasi avventore.

Non può mancare la cucina locale; il modo di cucinare ogni pietanza tradizionale si differenzia dal modo comune conosciuto a tutti, sana pura fresca ben curata, Sappada vanta della ricchezza dei pascoli, è il paese che si dedica all'allevamento delle mucche da latte da cui trae una buona parte del reddito, anche grazie alla varietà dei formaggi che producono, ottimi i sapori che sono in grado di offrirci.

I migliori video del giorno

L'economia di Sappada si basa maggiormente sul turismo, sia invernale sia estivo; vi sono diverse stazioni sciistiche ben strutturate e organizzate per i grandi ma anche per i più piccini, da non dimenticare l'anello di fondo lungo 20 chilometri che parte da Borgata Lerpa a Cima Sappada, dove si ha la possibilità di incontrare i campioni di sci fondo come Silvio Fauner e Pietro Piller Cottrer che prestano allenamento per le loro gare ufficiali.