La ricerca di posti incantevoli e spiagge incontaminate ci porta spesso in luoghi ameni e distanti dalle località affollate dal turismo di massa, ma a Raja Ampat in Nuova Guinea il paradiso c'è davvero. Questa perla, situata in un triangolo d'oro per quanto riguarda la subacquea, è stato definito a ragione il cuore della biodiversità marina del mondo.

Raia Ampat, che tradotto significa 'quattro re', si trova in Nuova Guinea ed è un arcipelago formato da quattro isole principali: Batanta, Waigeo, Salawati e Misool e da circa 1500 altri isolotti circostanti. Qui spiagge incontaminate ospitano specie animali introvabili e i coralli più spettacolari.

Un arcobaleno di colori che passa dal verde della folta vegetazione all'azzurro del cielo e dei fondali corallini.

Questo paradiso incontaminato è il centro della biodiversità marina, con il maggior numero di specie di pesci, molluschi e coralli su tutto il pianeta. La costa è sagomata e segue una linea frastagliata da grotte, canyon e pareti a picco sul mare. In questi anfratti profondi trovano riparo e rifugio alcune tra le più belle conformazioni coralline e migliaia di celenterati.

A Raja Ampat sono state catalogate oltre mille specie marine, alcune delle quali mai avvistate in tutta l'Indonesia. I fondali di Raja Ampat vantano anche un primato, ovvero il maggior numero di specie di pesci avvistate durante una sola immersione subacquea: ben 284!

Come arrivarci? La fortuna di questa località, come di molte altre in Nuova Guinea, è la mancanza di strutture ricettive che favoriscano l'insorgere del turismo di massa.

I migliori video del giorno

Oltre a questo la densità di popolazione è talmente bassa da lasciare queste isole quasi disabitate. L'unica possibilità per mettere piede su questo paradiso terrestre è prendere il largo con una crociera che passi per questa rotta.