Per i pendolari dei servizi del trasporto ferroviario regionale nel Lazio ed in Toscana sono previsti disagi nella giornata di domani, mercoledì 13 novembre del 2013. Questo perché le Organizzazioni Sindacali dei trasporti hanno aderito allo #sciopero generale nazionale unitario di Cgil, Cisl e Uil che è articolato su base territoriale, e che è stato proclamato contro la Legge di Stabilità varata dal #Governo presieduto dal Premier Enrico Letta.



Nel dettaglio, in accordo con quanto reso noto da Trenitalia, per domani Fit, Ugl, Uilt e Filt nel Lazio aderiscono alla mobilitazione di Cgil, Cisl e Uil con uno sciopero del personale dalle ore 9 alle ore 13.

In tale fascia oraria non saranno garantiti i treni regionali mentre sarà regolare la circolazione dei treni a media e lunga percorrenza, nonché quella delle Frecce sulla rete ferroviaria ad Alta Velocità.



Per quel che riguarda i servizi garantiti, anche nell'arco delle quattro ore dello sciopero nel Lazio, il Gruppo FS ha reso noto che il collegamento tra la stazione ferroviaria di Roma Termini e l'aeroporto di Fiumicino sarà garantito o con le corse del "Leonardo Express", oppure allestendo dei bus sostitutivi.



Per quel che riguarda invece la Toscana, Uilt, Fit e Filt aderiscono allo sciopero generale nazionale di Cgil, Cisl e Uil con l'astensione dal lavoro del personale del Gruppo FS dalle ore 14 e fino alle ore 18. Anche in questo caso per i treni regionali potranno esserci cancellazioni di corse mentre saranno regolari le Frecce ed i treni a media e lunga percorrenza.

I migliori video del giorno