Compri la tessera, la cosiddetta city card, e si possono visitare le grandi città europee risparmiando sui costi di trasporto ma anche sull'acceso ai musei e su altri eventi ed attrazioni. Questo è quanto succede, per esempio, a Londra, a Parigi ed a Berlino, mentre a Roma da questo punto di vista l'offerta scarseggia.

A farlo presente è l'Adoc visto che la tessera per Roma, tra l'altro, non include il servizio di trasporto da e per l'aeroporto. Inoltre, sono esclusi dalla card per i trasporti la Cotral e Trenitalia così come si possono visitare un numero limitato di musei, per la precisione 9 di cui i primi due scelti e poi sette fissi in quanto già selezionati.

Nel complesso secondo l'Associazione a Roma è stata messa a punto una city card che, seppur economica, offre servizi parziali ed insufficienti per il turista quando per esempio a Berlino con 31,50 euro si ha accesso a tutta la rete dei trasporti, includendo anche le corse da e per l'aeroporto, ed a tutti i musei con sconti e riduzioni.

Tutte le principali città europee offrono incluso nella city card il trasporto da e per l'aeroporto con la sola eccezione di Stoccolma e di Praga dove però per i possessori della tessera sono comunque previsti degli sconti. In accordo con quanto riportato dall'Associazione dei Consumatori, in Europa la city card valida per tre giorni costa mediamente 60 euro sebbene sia ampia la variabilità dei prezzi. Per esempio, a Vienna bastano appena 18,50 euro mentre a Londra ci vogliono ben 131 euro.

I migliori video del giorno