Un modo per diffondere il senso di libertà condividendo la propria bellezza con il mondo. Con questo obiettivo, le inglesi Olivia Edginton e Lydia Bucklere la norvegese Ingvild Olsen, hanno ideato il profilo #Twitter, #facebook e Instagram chiamato The Topless Tour.

L'idea delle ventenni è quella di farsi immortalare in viaggio a contatto con la natura, senza il reggiseno. La posizione di spalle, e comunque mai volgare, serve a tenere lontani i voyeur.

Sui loro profili si susseguono scatti a Olso, New York, Berlino, Londra, Manchester, ed altre città a cui si aggiungono quelli dei numerosi follower che fotografano loro stessi in viaggio con le stesse modalità: soggetto di spalle, topless e paesaggio.

"Con The Topless Tour non immagino solamente un petto nudo - ha dichiarato Olivia - ma anche il cuore delle persone aprirsi al mondo. Può sembrare banale - ha proseguito - ma può rappresentare un marchio. La prima foto l'abbiamo scattata durante il Natale del 2012 nel paese di Ingvild vicino al lago Mjøsa. Ci siamo sentite così libere e naturali".

Chissà se le ragazze di Greenwich, quando hanno avuto l'idea di fotografarsi per metà senza veli pensavano che avrebbero creato un fenomeno social intercettando il cinguettio della rete e le condivisioni su Facebook.

Quest'estate le ragazze di "The topless tour" visiteranno anche l'Italia, la Croazia e la Svezia. Magari potremo trovare, sulle loro pagine Facebook e sul loro profilo Twitter o Istagram qualche foto che le raffiguri di fronte al Colosseo o al Duomo di Milano, oppure fra le meravigliose campagne appenniniche.