Secondo le tante voci che girano su Internet se vai a cercare un volo online sul sito di qualche famosa compagnia aerea, dopo qualche giorno quando tornerai per la prenotazione troverai sicuramente un prezzo più alto. Il tuo indirizzo Ip infatti rimane nella memoria del sistema che riconoscendoti ti regalerebbe un aumento del ticket. Difficile dire se sia vero: di sicuro per aggirare il sito basta fare visita la prima volta utilizzando Tor, il software che permette di navigare rimanendo anonimo, oppure cancellare la cronologia del proprio browser. Piccoli trucchi, magari inutili, ma che fanno parte dell'arte di prenotare i voli online al prezzo più basso. Un esercizio sul quale si sono esercitati anche docenti universitari alla ricerca della formula perfetta.

Prenotare online è facile e soprattutto a disposizione ci sono ormai una marea di siti. Volagratis.it, Momondo.it, Trabber.it o Skyscanner.it.sono alcuni esempi ai quali in questi giorni si aggiunge Jollyticket.com del quale non si sa ancora nulla se non che promette di "rivoluzionare il modo di viaggiare". Un settore effervescente che negli anni ha aggiunto nuove funzionalità ai siti in modo da aumentare le comodità dei potenziali clienti. E' il caso di Kayak.it che permette la ricerca su date flessibili, offre la possibilità dell'alert per sapere quando cambia il prezzo del volo e di selezionare lo scalo di partenza per avere davanti una serie di destinazioni con le relative tariffe.

La domanda che ci sa fa sempre però è sempre quella. Quando è meglio prenotare? Secondo uno studio realizzato da ricercatori italiani Claudio Piga, docente di economia alla Keele University nello Staffordshire, Marcella Nicolini dell'Università di Pavia e Marco Alderighi dell'Università della Valle d'Aosta, se volate con Ryanair o Easyjet il momento giusto è dieci giorni prima della partenza.

I migliori video del giorno

Altroconsumo sostiene invece che spesso è molto difficile trovare prezzi più favorevoli nei siti alternativi rispetto a quelli delle compagnie aeree. Poi c'è Skyscanner.it che ha realizzato un'indagine durata tre anni che ha preso in considerazione le migliaia di prenotazioni effettuate sul sito.

Grazie a questa ingente mole di dati il sito ha stabilito che mediamente, partendo dall'Italia, il prezzo migliore si ha prenotando con sette settimane di anticipo. Ma si tratta di una media. In realtà a seconda della destinazione il perodo migliore cambia. Così se si parte per la Spagna le settimane diventano sei (41% di potenziale risparmio), per il Portogallo 18 (35% e febbraio come mese migliore). In Francia le settimane sono 14 (49%, i mesi migliori sono gennaio, febbraio e marzo), mentre per gli Usa sono 18. Che valgono il 22%, ma la settimana più economica è la quinta dell'anno. E i last minute? Sono comodi, ma i prezzi stracciati sono difficili da trovare. Meglio organizzarsi per tempo. #Viaggi Low Cost