A partire dal 14 giugno, ci penserà Trenitalia con il suo "Frecciarossa 1000" a collegare Roma e Milano, con un treno che sfreccerà a 400 km/h e che effettuerà il collegamento tra le due città in sole 2 ore e 55 minuti. Saranno inserite 8 corse al giorno e nei prossimi mesi saranno effettuati dei prolungamenti anche su Napoli e su Torino, rendendo la vita più facile ai pendolari, ma anche ai viaggiatori occasionali.

Il treno più bello e sicuro d'Europa

In base a un attento studio effettuato sui treni utilizzati a livello europeo, il Frecciarossa 1000 sarebbe il treno più moderno e sicuro d'Europa. Presenta un serie di dispositivi che azzerano l'errore umano e a bordo si trovano le più alte tecnologie disponibili sul mercato, come luci a led, cabine insonorizzate, wifi e sedili ergonomici.

E' un vero esempio di capolavoro Made in Italy, in quanto è stato costruito in gran parte tra Pistoia e Vado. Durante la costruzione si è voluta fare molta attenzione anche all'impatto ambientale, infatti nonostante le alte velocità che raggiunge questo treno, ci sono bassissime emissioni di CO2 e il 90% dei materiali utilizzati per costruirlo sono riciclabili. A bordo sono disponibili complessivamente 450 posti divisi in classe Executive, Business, Premium e Standard.

500 nuovi treni regionali

Ma le novità con terminano con la presentazione del Frecciarossa 1000. In base a quanto dichiarato dall'amministratore delegato delle Ferrovie dello Stato, Michele Elia, oltre a investire 1,6 miliardi di euro per 50 treni Frecciarossa 1000, sono stati ordinati anche 500 nuovi treni regionali.

I migliori video del giorno

Entreranno in funzione nei prossimi mesi e serviranno a collegare in modo più comodo ed efficiente l'Italia, soprattutto dopo l'inserimento di questi nuovi treni ad Alta Velocità.

Dal 2017 partiranno le tratte estere

Ci sono delle novità anche per quel che riguarda le tratte estere, campo in cui Trenitalia fino ad oggi aveva dei grossi limiti. Si inizierà a collegare l'Italia alla Francia e successivamente gli altri Paesi europei, fino a far diventare Trenitalia e in particolare Frecciarossa, un treno competitivo a livello internazionale.