L'estate è sinonimo di spiagge e mare, ogni regione ha le sue spiagge più suggestive e segrete, a tal proposito vorremo portarvi alla scoperta delle spiagge più nascoste della Regione Campania. Dalle coste frastagliate del Cilento dove potrete trovare incredibili calette, alle spiagge nascoste tra roccia a picco sul mare della Costiera Amalfitana, piena di villaggi di pescatori, isolotti raggiungibili attraverso tunnel, andiamo alla scoperta delle spiagge più belle della Campania.

Il Cilento: spiagge incontaminate

Il Cilento è la punta di diamante delle coste campane, dove alle spiagge si aggiungono antichità, sentieri escursionistici e trekking.

La costa del Cilento, che si snoda per oltre 100 km, è ricca di baie e spiagge selvagge che meritano di essere viste. Iniziate la vostra visita da quella che è conosciuta come:

  • la perla del Cilento, Marina Camerota nel Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano,
  • Capo Palinuro è uno dei tratti di costa più belli dove scoprire le 32 grotte che le appartengono, la più famosa è la Grotta Azzurra; infatti Palinuro offre diverse tipologie di spiagge per chi è amante della sabbia fine e bianca consigliamo le dune, ambita anche da chi ama fare delle lunghe passeggiate agli amanti degli scogli consigliamo le spiagge attigue l'argo naturale.

La Campania: le più belle spiagge

La costiera amalfitana affascina con le sue misteriose grotte, scogliere scoscese e baie dalla luce tremolante. Tra le località imperdibili ci sono le spiagge nascoste di:

  1. Conca dei Marini, divenuta celebre tra gli anni '60 e '70 per aver ospitato molti personaggi famosi, tra cui Gianni Agnelli e Jacqueline Kennedy;
  2. Fiordo di Furore: questa incredibile spiaggetta nascosta si trova allo sbocco di un vallone a strapiombo creato dal lavoro incessante del torrente Schiato. Le rocce a strapiombo, la vegetazione che s'aggrappa nelle fenditure delle pareti, i gruppi di case ricavate con tenacia nel suolo, il rumore delle onde che si infrangono contro gli anfratti della costa, il colore profondo del mare hanno reso il fiordo un episodio naturale ed antropico unico di grande suggestione.