Tre idee, pronte all'uso, per passare un dolce week end estivo e regalarti valide alternative per trascorrere un piacevole fine settimana alla scoperta del nostro bel Paese. Si va dalla classicissima sagra nelle valli in Alto Adige, alla più culturale visita presso il sito Unesco di Torba, per finire con una splendida gita sul Lago di Garda.

Cucina di strada a Campo Tures

Il nostro tour ha inizio in Alto Adige e più precisamente tra le Valli di Tures e Aurina, dove sorge il borgo di Campo Tures (BZ). In questo piccolo comune, sino al 25 agosto, è prevista la classica manifestazione gastronomica che ha per titolo Cucina di Strada. Inutile dire che le prelibatezze locali offerte sono tante e toccano tutta la scala di gusti che le nostre papille possono intercettare, dal salato sino al dolce.

Non mancano i classici canederli, i risotti ai funghi, lo stinco con polenta, per finire con i dolci come il Buchteln. Il tutto perfettamente abbinato alla suggestiva cornice del centro storico e ai tanti eventi organizzati per intrattenere i cortesi ospiti, senza dimenticare i più piccoli con spettacoli ad hoc. In loco c’è certamente da mangiare, da divertirsi, ma anche da vedere, come ad esempio le vicine cascate di Riva o il castello di Tures, tra i più belli e ben tenuti dell’arco alpino.

Monastero di Torba

Dal Trentino passiamo alla Lombardia, dove a Gornate Olona, provincia di Varese, siete invitati ad ammirare un importante sito come quello del Monastero di Torba ed il collegato parco archeologico di Castelseprio, oggi patrimonio dell'Unesco. Nato con funzioni prettamente difensive, venne modificato in seguito, ad uso civile, sotto il dominio Longobardo nel 568 d.C.

I migliori video del giorno

Il nucleo storico comprende: la chiesa di Santa Maria Foris Portas, i ruderi della Basilica di San Giovanni Evangelista, le antiche fortificazioni ed il monastero di Torba. Visite guidate, con ristorante-refettorio annesso nel Monastero, sono disponibili previa prenotazione consultabile sul sito del FAI.

Salò

Restiamo in Lombardia, e più precisamente a Salò dove, ai piedi del monte S.Bartolomeo, sorge lo splendido golfo omonimo. Una vera perla incastonata sul versante Bresciano dell’alto Garda, lago dai mille luoghi incantati edificati su tutti e tre i versanti principali, Lombardo, Veneto e Trentino.

Salò è un borgo irrorato da un fitto susseguirsi di strade, vicoli e piazzette sulle quali si affacciano dimore signorili, eleganti e colorati negozi per lo shopping, bar e tipici ristoranti per gustare i tanti piatti tradizionali. Passeggiando sul magnifico lungolago, all’altezza dell’imbarcadero, s’incontrano antiche costruzioni, Palazzo della Magnifica Patria e del Podestà, testimonianza della nobile storia di questa città. Nelle vicinanze, assolutamente da non perdere, il Vittoriale di Gardone Riviera e il meraviglioso giardino botanico Hruska, adornato con numerose piante originarie di terre lontane, tra cui la Cina e il magico Tibet. #La tua vacanza