Spesso viene messa in ombra dalla colorata e sicuramente più internazionale "antagonista" Barcellona, ma proprio nella capitale si trova la vera essenza spagnola. Innamorata di Madrid? Sì. Ecco perché.

Per le sue dimensioni

Spesso visitando alcune capitali europee oltre al fascino che mi hanno suscitato, ho provato un senso di schiacciamento. Traffico, code, affollamento hanno "disturbato" quella tranquillità che si cerca in una vacanza seppur di pochi giorni. Sarà per le dimensioni delle sue vie, o forse per l'efficiente rete di trasporti, o ancora per le sue piazze e spazi verdi, ma Madrid sembra una capitale a misura d'uomo.

Per le sue piazze

Puerta del Sol probabilmente è la piazza più conosciuta per via del KmZero e della statua dell'Orso, simbolo della città. È letteralmente il cuore della città e della Spagna, confluiscono qua le principali vie. Proprio attraverso queste vie è possibile giungere alla bellissima Plaza Mayor, alla Puerta de Alcalà e dall'altro lato al Teatro e Palacio Real. Nei pressi della residenza reale si trova una delle piazze più caratteristiche, Plaza de España, conosciuta per le manifestazioni di giorno e per i botellones di notte.

Per i suoi parchi

Il più bello è senz'altro il Parque del Buen Retiro. Con il suo Palacio de Cristal e il suo lago artificiale, è uno dei luoghi preferiti dai turisti e dagli stessi abitanti per un picnic domenicale. Il più grande è Casa del Campo. Il termine "grande" non attribuisce la giusta importanza a questo parco, forse senza esagerare si può utilizzare "immenso".

I migliori video del giorno

Si tratta di ettari di verde con all'interno uno zoo, una funicolare e un parco d'attrazione. Il tutto così immerso nel verde che non è visibile da fuori. Altro parco degno di nota è quello del Templo de Debod. Una mosca bianca nel mondo ispanico: un tempio egizio perfettamente conservato regalato dall'Egitto per il sostegno ricevuto nella salvaguardia dei templi della Nubia. 

Per i suoi musei

Lungo il Paseo del Prado si trovano i principali musei della città: il Prado, il Thyssen e il Reina Sofia. Ognuno con le sue peculiarità: Goya, Van Gogh, Picasso. Camminando lungo questo viale alberato sarete invasi dal profumo dell'Orto Botanico, che , soprattutto nel periodo primaverile, pervade il paseo con i suoi profumi e colori. Potrete ammirare il Caixa Forum con la sua parete di verde verticale e alla fine della via, giungere alla stazione di treni di Atocha.

Per le sue tapas e la sua movida

Cerveza e tapas, una tipica uscita spagnola. La città è piena di locali dove poter mangiare questi spuntini accompagnati da una fresca birra.

Non si può andare via da Madrid senza aver mangiato un bocadillo de calamares e dei churros accompagnati da una cioccolata calda. 

La Spagna è sinonimo di movida e Madrid non ne è da meno. Locali, pub, discoteche aperte tutta la notte, ma non solo. Le stesse vie e piazze brulicano di persone che "vivono" la città anche di notte. 

Per i suoi buhos

Muoversi è quasi un piacere. Il centro si gira senza problemi a piedi, essendo un su un altopiano. Ha inoltre una delle reti di metro più grande al mondo con 12 linee e treni Ave. Inoltre vi è una altrettanto efficiente rete di autobus, sia di giorno sia di notte, i cosiddetti "buhos". In spagnolo significa gufi e questo soprannome rispecchia benissimo con quale maestria si muovano gli autobus durante tutta la notte. 

Madrid, una città da vivere 24h al giorno.