Sposarsi per essere felici? Nemmeno per sogno. Il segreto della felicità di coppia pare che sia viaggiare. Un recente studio condotto da Booking.com svela che viaggiare, o pianificare un viaggio, rende felici. Molto più felici anche rispetto al giorno del proprio matrimonio.

I dati dello studio

Il 49% delle persone dice che una vacanza li rende felice, il restante 51% preferisce un viaggio perfino al proprio partner. Il 77% degli intervistati prenota una vacanza anche per tirarsi su di morale, o comunque per dare una scossa alla propria routine. E per 7 persone su 10 i momenti migliori delle vacanze sono proprio quelli in cui ci si sente come a casa.

Il Top delle felicità? Un bell'hotel accogliente

Per essere felici bastano quindi un hotel, un ostello o una villa oppure anche un appartamento o un accogliente bed & breakfast. Dal resort extra lusso alla tenda da campeggio, non importa dove alloggiare, l'importante è partire. La carica emozionale che dà un viaggio è talmente concentrata da superare altri momenti felici, come appunto il giorno del proprio matrimonio, o una serata con il proprio partner, o addirittura la nascita del proprio figlio. Viaggi da sogno? Non necessariamente.

Giù di morale? Prenota un viaggio

Siete giù di corda? Nessun problema. Prenotare un viaggio vi renderà subito attivi, felici, vi spronerà a ricercare subito informazioni sul luogo da visitare. Un picco di euforia a lungo termine, che culmina il giorno della partenza.

I migliori video del giorno

Sulla questione si è espresso anche Shawn Achor, studioso di Harvard, esperto di psicologia e felicità cognitiva, nello studio pubblicato sull’Harvard Business Review. Il nostro livello di felicità è indipendente dal tipo di viaggio che scegliamo.

Viaggiare? Crea assuefazione

Pensate che viaggiare crea addirittura assuefazione. Il 5% degli intervistati inizia a pensare alla prossima meta anche un anno prima della partenza. Durante l’attesa, 8 persone su 10 si sentono felici guardando la meta prescelta, o le fotografie reperite online, o organizzando le singole giornate. Assurdo? E invece no. La felicità che si prova viaggiando, inizia ben prima della partenza. Viaggiare rende felici, aumenta la possibilità di creare sintonia con il partner o il compagno di viaggio, e rende attivo il cervello. Avete già deciso la vostra prossima meta?