Per loro vivere al massimo significa distendere le ali e volare oltre le convenzioni e le regole. Viky Moore e Yukinon hanno racconta il loro percorso nel mondo della #Trasgressione sul periodico Grazia e sul quotidiano Libero. Ballerine di lap dance, attrici ma anche accompagnatrici pronte a far sognare per poche ore uomini che fuggono da matrimoni ‘piatti’ e relazioni prive di emozioni. Prima di stregare gli uomini con la sua travolgente sensualità da vichinga la Moore ha dovuto ingoiare diversi bocconi amari. Viky non aveva ancora compiuto diciotto anni quando viene violentata dal datore di lavoro. Le conseguenze furono drammatiche con la star che rimase incinta ma non trovò il supporto dei genitori nel momento più delicato della sua giovane vita.

Pubblicità
Pubblicità

‘Non dissi loro che ero stata violentata perché mi vergognavo troppo’. La gravidanza si complicò e per l’attrice arrivò anche il duro colpo della perdita del bambino. ‘Ho iniziato a lavorare nel mondo del night a 25 anni’. La timida adolescente lasciò spazio alla vichinga capace di mandare in tilt gli uomini. ‘Lavorando come intrattenitrice potevo recitare la parte della donna forte e ammiccante’. Gli #incontri ai tavoli erano un via vai di bottiglie grazie anche a qualche piccolo trucchetto.

Viky Moore: 'Mi sentivo una regina'

‘Il nostro compito era quello di intrattenere il più possibile il cliente e farlo bere. Non erano rari i casi in cui approfittavamo dei momenti di distrazione per svuotare le bottiglie di champagne’. In tanti si illudevano di aver fatto conquiste mirabolanti.

Pubblicità

‘In realtà li prendevamo in giro e quel mondo sfavillante mi faceva sentire una regina’. Nei night si incrociavano uomini dai 40 agli 80 anni disposti a fare follie. ‘In alcuni locali era addirittura possibile acquistare gioielli per le intrattenitrici’. Il matrimonio [VIDEO] ha allontanato Viky da quel mondo dorato. ‘Dopo 5 anni è arrivata la separazione, non riuscivo a restare lontano dal mio lavoro’. Nel frattempo le cose erano cambiate: ‘L’arrivo delle ragazze dell’est disposte a far tutto per pochi euro ha fatto saltare il banco’. Ora la Moore grazie al web ha ritrovato autonomia e la voglia di lanciare nuove sfide. ‘Mi è sempre piaciuto essere adorata ed avere schiavi al mio servizio ed oggi sono numerosi gli uomini amano le situazioni estreme’. La vichinga è tornata protagonista anche sul grande schermo con il film Amici Miei.

Yukinon: 'Guadagno fino a 500 euro ad incontro'

Percorso diverso per la ventitreenne Yukinon costretta a lasciare Asti dopo aver girato per due anni film per adulti in Giappone.

Pubblicità

‘Da ragazzina collezionavo le immagini delle star nipponiche e acquistavo la loro biancheria intima’. La piemontese ha raccontato di aver iniziato a 18 anni sulle video chat. ‘Guadagnavo un euro al minuto’. Il virtuale è diventato presto reale con Yuki che è arrivata a guadagnare fino a 500 euro ad incontro. ‘Non scendo mai sotto i 300 euro per selezionare meglio i clienti’. La giovane ha spiegato che preferisce gli uomini sopra i 30 anni perché apprezzano meglio i rapporti a pagamento. ‘Alcune persone mi chiedono soltanto per cenare e conversare’. Non mancano le richieste sui generis. ‘Una volta un cliente pagò 150 euro per una scatola nella quale c’erano le mie feci’. Nell'immediato futuro della ventitreenne non c’è l’amore. ‘Ora rappresenterebbe un ostacolo alla mia carriera ora che ho raggiunto la tranquillità economica’. #Eros