Riprenderà domani presso la Commissione giustizia del #Senato la discussione politica in merito ai temi dell'#amnistia e dell'#indulto, mentre proseguirà anche con le sedute dei prossimi giorni e terminerà al prossimo 5 maggio 2016. Entrando nel merito, si parlerà della discussione sulla concessione di amnistia e indulto con riferimento alla proposta numero 550 ad opera dei relatori Falanga e Ginetti. Nel frattempo il Governo fa il punto sulla riforma della magistratura onoraria, definita dal Ministro Andrea Orlando come un traguardo "importantissimo e assolutamente sottovalutato rispetto alle dimensioni" visto che "quasi la metà dell'insieme dei processi passano di fronte alla magistratura onoraria".

Pubblicità
Pubblicità

Il commento del Guardasigilli arriva dopo che la Camera ha definitivamente approvato la Delega del Governo in merito alla riforma organica della magistratura onoraria di recente definizione.

Polizia penitenziaria, il Sappe denuncia nuovi episodi di aggressione

Nel frattempo il sindacato di polizia Sappe annuncia nuovi episodi di aggressione nei confronti dei propri iscritti. Gli ultimi in ordine di tempo risalgono allo scorso 31 aprile. Il primo riguarda il carcere di Carinola, dove un detenuto ha aggredito un ispettore durante un turno di sorveglianza interna. "Altro che dichiarazioni tranquillizzanti, altro che situazione tornata alla normalità. Il numero dei detenuti in Italia sarà pure calato, ma le aggressioni, le collutazioni ed i ferimenti si verificano costantemente" ha commentato il Segretario regionale del Sappe per la Regione Campania Emilio Fattorello.

Pubblicità

L'altro episodio riguarda un anziano ultra ottantenne che ha deciso di togliersi la vita nel carcere di Poggiareale. "Negli ultimi 20 anni le donne e gli uomini della polizia penitenziaria hanno sventato nelle carceri del Paese più di 17000 tentati suicidi" commenta Donato Capece, segretario nazionale del sindacato Sappe, spiegando che "purtroppo a Poggiareale il pur tempestivo intervento del poliziotto di servizio non ha potuto impedire il decesso del detenuto". Il sindacalista chiede quindi "di prendere provvedimenti concreti" per far fronte alla difficile situazione.

Come da nostra prassi, restiamo a disposizione nel caso desideriate aggiungere un commento tramite l'apposita funzione del sito, mentre per restare aggiornati e ricevere le ultime notizie di aggiornamento sulla politica vi ricordiamo di utilizzare il comodo pulsante "segui" che trovate in alto, vicino al titolo dell'articolo.