Dall'estro creativo del professore Sam Van Aken, è nata una splendida pianta dai colori sgargianti, con super poteri, in grado di produrre ben 40 tipi di frutti da nocciolo, chiamata "Tree of 40 Fruit". L'antico frutteto urbano, nello stato di New York, il New York State Agricultural Experiment Station, nel 2008, stava per essere smantellato e tutte le piante conservate al suo interno sarebbero state distrutte, perdendo per sempre alcuni rari alberi di 150-200 anni. Quando Sam Van Aken, artista e professore d'arte alla Syracuse University, seppe che cosa stava per accadere all'antico frutteto, decise di comprarlo per salvare i rari alberi da morte certa. La creatività artistica di Sam Van Aken, divenne inarrestabile, e mediante la tecnica dell'innesto, decise di creare un'opera d'arte mai vista prima, utilizzando i 250 esemplari di alberi del frutteto, per poterla realizzare. Ci sono voluti ben 5 anni e diversi tentativi, prima che l'opera di Aken, che fino a quel momento era stata solo nel suo immaginario un'utopia, potesse finalmente prendere forma. L'artista, che conosceva bene la tecnica dell'innesto, visto che era cresciuto in una famiglia di agricoltori della Pennsylvania, iniziò a selezionare qualche decina di piante da frutti, cercando di cadenzare i vari tempi di fioritura e maturazione, creando una timeline. Quindi, iniziò la catena d'innesti, su un singolo albero da frutti, utilizzando tecniche complesse come quella del "Chip-Budding", che consente di far germogliare sui rami diverse varietà di gemme.

Finalmente, la sua opera era conclusa, partita come sperimentazione artistica, per trasformare le percezioni visive in realtà usando le piante. Adesso, invece, si è rivelata un modello utile per il consumo domestico, sia come pianta ornamentale, che come pianta da frutti. La pianta, in primavera, rivela davvero la sua vera natura, dove sui rami fioriscono fiori di diverse tonalità: dal bianco, rosa, viola, rosso e del cremisi; uno spettacolo vivente, in grado di produrre una varietà di frutti a nocciolo. La pianta magica è stata chiamata "Tree of 40 of Fruit", ed è in grado di produrre, in tempi diversi, varietà di frutti a nocciolo: tra cui prugne, pesche, albicocche, pesche noci, ciliege, mandorle, susine; ognuna secondo i suoi tempi di maturazione, seguendo un'agenda perfettamente sincronizzata.

L'albero, oltre ad essere un'opera d'arte vivente, unica nel suo genere, è anche una creazione scientificamente interessante; in quanto la sua potenzialità, nel produrre frutti, potrebbe essere un valido aiuto alla comunità, visto che in una sola pianta si ottengono varie coltivazioni di frutta. La pianta magica produce tanti tipi di frutti in quantità moderata e non una grande quantità di un singolo tipo, riducendo gli sprechi, si rivela un modello utile per il consumo domestico. Sam van Aken, per la cura e la conservazione della sua opera, ha inviato i 16 esemplari ai musei, istituzioni e collezioni d'arte degli Stati Uniti.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto