Le bandiere blu continuano a sventolare nei mari della Sardegna. Anche quest’anno, infatti, l’Isola ha fatto centro, conquistando in totale ben 11 titoli indiscussi: tre in più dello scorso anno. Il prestigioso trofeo, promosso come sempre dalla Fee (la fondazione internazionale per l’educazione ambientale) si è soffermato in particolare sulla qualità delle acque di balneazione ma anche, ad esempio, sui servizi offerti: ad esempiola raccolta differenziata, le piste ciclabili o le aree pedonali. La cerimonia di premiazione si è svolta pochi giorni fa a Roma, nella sede del Cnr, il Consiglio Nazionale delle Ricerche.

Le località balneari premiate

La Sardegna, con le sue 11 bandiere blu, è tra le prime regioni italiane. I nuovi ingressi di quest’anno sono Teulada, con le spiagge di Tuerredda, Porto Tramatzu e Sabbie Bianche. Badesi con Li Junchi e Sassari con Porto Ferro. Si aggiungono a Castelsardo (Madonnina - Stella Maris, Sacro Cuore - Ampurias), La Maddalena (Spiaggia dei due Mari, Spiaggia del Relitto, Porto Lungo e Spalmatore), Palau (L’Isuledda, La Sciumara, Liscia e Palau Vecchio), Quartu Sant’Elena (Poetto di Quartu e Mare Pintau), Santa Teresa di Gallura (Rena Ponente, Zia Culumba e Rena Bianca), Sorso (Marina di Sorso), Tortolì (Lido di Cea, Lido di Orri, Muxi, Orrì Foxilioni, Ponente e Porto Frailis) e Oristano (Torre Grande).

I migliori approdi dell’Isola

La bandiera blu è stata assegnata anche ai migliori porti turistici: in Sardegna sono ben nove. Stiamo parlando di Marina di Capitana (Quartu), Marina di Santa Maria Navarrese (Ogliastra), Marina di Porto Rotondo (Olbia), Porto Cervo (Arzachena), Marina di Portisco (Olbia), Marina dell’Orso (Poltu Qualtu), Santa Teresa, Palau e Cala Gavetta (a La Maddalena). Nel Nuorese e nel Sulcis, almeno per ora, nessun premio, ma va spiegato che i parametri utilizzati per l’assegnazione delle bandiere blu non valutano soltanto la qualità delle acque ma anche il corretto funzionamento degli impianti di depurazione, l’arredo urbano e delle spiagge e anche la possibilità di raggiungere il mare soprattutto per chi ha delle limitazioni fisiche.

Un premio internazionale arrivato alla trentesima edizione

In tutta la Penisola sono 293 le spiagge premiate e ben 152 i Comuni coinvolti: gli approdi turistici invece sono 66. Al primo posto del primato italiano troviamo la Liguria con 25 località, a seguire la Toscana (19), le Marche (17) la Campania (11), Veneto e Lazio (8), Emilia Romagna (7), Sicilia e Abruzzo (6), Calabria (5), Molise (3) e per finire il Friuli Venezia Giulia e la Basilicata con due località balneari.

Nel conto delle bandiere blu rientrano anche i laghi che sono stati premiati in Trentino, ben 5, in Lombardia (1) e in Piemonte due. Tra l'altro, poco tempo fa, Skyscanner (uno dei più prestigiosi motori di ricerca per le vacanze a livello mondiale) ha premiatole migliori 15 spiagge italiane che, chiaramente, sono state anche insignite della Bandiera Blu.

Segui la nostra pagina Facebook!