In questo 2019 l'Earth Overshoot Day è già arrivato: oggi 29 luglio cade infatti la data in cui le risorse naturali che la Terra è in grado di produrre in un anno sono già state esaurite.

Quando abbiamo da poco superato la metà di quest'anno, quindi il pianeta e i suoi abitanti hanno già consumato tutte le risorse che il pianeta può offrire alla popolazione globale. In sostanza nel 2019 ci servirebbero le risorse di 1,75 pianeti per soddisfare le nostre esigenze. Nel corso degli anni l'Overshoot Day, conosciuto anche come il 'giorno del superamento', si è sempre più accorciato.

Secondo il Global Footprint Network, l'organizzazione di ricerca che cura i risultati della ricerca sulle risorse naturali, il 2019 resterà negli annali come l'anno in cui abbiamo terminato più precocemente tutte le risorse rispetto al passato.

Nel 2018 il giorno del superamento è stato raggiunto il 1° agosto. Dati abbastanza preoccupanti se pensiamo che circa vent'anni fa l'Overshoot Day cadeva generalmente nel mese di settembre e che un decennio prima si arrivava addirittura ad ottobre. Secondo gli esperti, la Terra ha bisogno di un cambio di rotta, se non vogliamo mettere a rischio il nostro futuro.

L'overshoot Day in Italia

Com'è messa l'Italia rispetto ai dati riportati che riguardano i risultati planetari? Si direbbe non proprio bene, visto che in Italia l'Overshoot Day si è raggiunto lo scorso 15 maggio e che ci troviamo al nono posto nella classifica dei paesi che esauriscono più velocemente le risorse a disposizione.

Se a livello globale, la Terra avrebbe bisogno di 1,75 pianeti per soddisfare le sue esigenze in fatto di risorse naturali, vi sono alcuni singoli stati che si distinguono in negativo, fra essi:

  • l'Italia con 2,7 pianeti;
  • la Russia con 3,2 pianeti;
  • l'Australia con 4,1 pianeti;
  • Gli Stati Uniti con 5 pianeti;

La maggior parte delle risorse naturali vengono consumate con l'assorbimento dell'anidride carbonica.

Ci sono poi le specie animali che rischiano l'estinzione a causa dei cicli produttivi che vengono sfruttati all'eccesso.

Overshoot Day: siamo ancora in tempo per cambiare qualcosa?

Solo con delle forti e radicali scelte politiche sul piano energetico e ambientale, riusciremmo ad ottenere un cambio di rotta e a far combaciare la nostra richiesta di risorse con quello che la Terra ci mette a disposizione entro una trentina di anni.

Dovremmo impegnarci a spostare il giorno del superamento di qualche giorno in avanti ogni anno, fino a raggiungere un equilibrio tra i nostri bisogni e ciò che il pianeta è in grado di offrirci.

Si potrebbe incominciare con l'abbassamento delle emissioni di anidride carbonica nell'atmosfera, con l'update le energie rinnovabili per creare energia pulita e con il limitare gli sprechi di acqua, altra nostra risorsa in fase di esaurimento.

Segui la pagina Ambiente
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!