Triste epilogo per la vicenda di Laura Winkler, la ragazza di 13 anni scomparsa nel pomeriggio di domenica nella Valle di Anteselva in Alto Adige. Dopo le estenuanti ricerche delle forze dell'ordine, che hanno profuso energie e mezzi per cercare la povera e sventurata ragazza, è stata trovata morta nei pressi di un bosco nei pressi del maso in cui stava con gli zii.

Laura, originaria di Brunico in Val Pusteria, domenica si era recata assieme al papà e alla mamma ad Anteselva di Sotto per andare a trovare gli zii.

Ad un certo punto Laura è uscita dalla casa, forse per fare una passeggiata o perché aveva visto qualcuno che conosceva, per andare vicino al bosco di Anteselva. Dopo un paio di ore i genitori non vedendola tornare a casa hanno chiamato le forze dell'ordine, che dato la giovane età della ragazza, hanno iniziato le ricerche, in collaborazione con il soccorso alpino, l'unità cinofila e i R.O.S. dei Carabinieri, la Guardia di Finanza e i Vigili del Fuoco.

Ieri mattina sembravano aumentare le speranze di trovarla in vita, magari pensando ad una marachella o ad una voglia di fare una passeggiata tra i boschi. I genitori sin da subito però avevano escluso l'allontanamento volontario.

Purtroppo alle 20,30 di ieri l'agenzia Ansa ha battuto il ritrovamento del corpo della giovane nel bosco. Nulla è trapelato dalle forze dell'ordine, che aspettano di sapere dal medico legale le cause del decesso.

Tante possono essere le ipotesi, l'unica cosa certa di questa orribile storia è che un'altra vita giovane se ne è andata e nel modo più orribile facendo morire con Laura anche le aspettative dei poveri genitori, che si sono chiusi nel loro immenso dolore.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto