Brutta tegola per il Siena in previsione dell'inizio del prossimo campionato di Serie B 2013/14. La Commissione Disciplinare Nazionale presieduta da Salvatore Lo Giudice ha decretato infatti una penalizzazione di 2 punti per la Robur, da scontare nel torneo cadetto che inizierà tra pochi giorni: un handicap non pesante ma che certamente non soddisfa la dirigenza bianconera, costretta a rivedere leggermente i piani per la nuova stagione. Mano piuttosto pesante invece nei confronti del presidente del club senese Massimo Mezzaroma, rappresentante legale della società, che dovrà scontare un'inibizione di 2 mesi e 20 giorni.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Serie B

Mezzaroma era stato chiamato in causa «per non aver documentato agli Organi federali l'avvenuto pagamento delle ritenute Irpef, dei contributi Inps e degli emolumenti dovuti ai propri tesserati» relativamente alle mensilità di gennaio, febbraio e marzo 2013.

Il club era stato coinvolto invece per responsabilità diretta e oggettiva ai sensi dell'art. 4 del Codice di Giustizia Sportiva vigente.

Tra le altre decisioni adottate dalla Commissione Disciplinare Nazionale vanno registrate le ammende inflitte al Messina (promosso lo scorso torneo in Lega Pro, ndr) e al Milazzo (retrocesso dalla Seconda Divisione e non iscrittosi al campionato di Serie D, ndr). Insomma, prosegue il rito estivo delle penalizzazioni a carico delle società, vuoi per il calcioscommesse vuoi per irregolarità dal punto di vista fiscale. La domanda sorge spontanea: quando rivedremo i campionati con tutte le squadre che partono da zero invece che col segno "-" ?