Sayonara Genoa e tre punti in cascina. Si può riassumere così l'esito della prima partita dell'Inter dell'era Mazzarri. Nella partita delle 18 di questo primo turno di Serie A i nerazzurri battono 2-0 il Genoa grazie ai gol di Nagatomo al 74' e di Palacio nei minuti di recupero del secondo tempo.

Mazzarri schiera Ranocchia, Juan Jesus e il fido Campagnaro nella sua tipica difesa a tre e punta sul centrocampo muscolare con Cambiasso e Kuzmanovic al centro.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Serie A

Sulle fasce ci sono Nagatomo e Jonathan; Guarin e Alvarez a supportare l'unica punta Palacio.

Dall'altro lato Liverani punta sul 4-3-2-1 con il croato Vrsaljko e Antonelli come terzini e Portanova e Manfredini come difensori centrali.

A centrocampo debutto di Lodi con la maglia del Genoa in Serie A. A supportarlo Cofie e Kucka; Bertolacci e Santana dietro l'unica punta Gilardino.

Il primo tempo non offre grandi occasioni e vede due squadre che si studiano e che offrono pochi spazi di manovra. Alvarez e Jonathan offrono qualche spunto di degno di nota ma nessuna azione entra nel taccuino.

Nella ripresa l'Inter entra in campo con la convinzione di poter affondare il colpo. Il Genoa arretra il suo baricentro e cerca di colpire esclusivamente di contropiede. Su un errato disimpegno nerazzurro i genoani vanno vicini alla rete con Kucka ma Handanovic chiude lo specchio al giocatore slovacco al momento della conclusione. Dopo pochi secondi l'Inter riparte con Guarin che semina il panico in area genoana con un tirocross rasoterra sfiorato da Palacio.

I migliori video del giorno

L'Inter si affida a un ispirato Alvarez e al tonico Guarin. Proprio dai piedi del colombiano arriva l'azione che propizia il primo gol: palla a Jonathan che crossa verso il cuore dell'area. La palla, deviata da Antonelli, mette fuori causa Perin e l'intera difesa genoana lasciando Nagatomo indisturbato di deviare il pallone in rete.

I nerazzurri poco dopo sfiorano anche il raddoppio con Icardi che colpisce la traversa di testa e che si è messo ben in evidenza nel corso della ripresa. Poco prima del triplice fischio finale arriva il gol del raddoppio: solita sgroppata di Guarin e palla filtrante per l'ex genoano Palacio che batte Perin e chiude i conti.

Fra i migliori dei nerazzurri di Mazzarri ci sono senza dubbio Ricky Alvarez e Guarin. Bene anche Campagnaro e Jonathan in fase offensiva. Nel Genoa ottima prova di Portanova e Kucka.