Italia - Argentina del 14 agosto 2013 è un evento molto atteso da tutti gli sportivi, anche se si tratta di una partita amichevole. La nuova stagione della Nazionale italiana di calcio comincia con una suggestiva amichevole contro l'Argentina della stella Messi, attualmente considerato il numero 1 del mondo. La partita si disputerà allo stadio Olimpico di Roma mercoledì 14 agosto. Gli azzurri al completo da lunedì sono in allenamento nell'impianto romano dell'Acquacetosa.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Inter





Caratteristica che renderà storica questa partita è il fatto che Italia - Argentina sarà preceduta da un'udienza privata da Papa Francesco il quale, come tutti sanno, è appunto di nazionalità argentina.

Ed è stata proprio la sua elezione a Pontefice l'occasione per organizzare questo incontro.



Il cammino della squadra allenata da Cesare Prandelli ricomincia quindi dopo la buona prova fornita in Brasile, nella Confederations Cup 2013, che ha posto in particolare evidenza quelle che sono le migliori caratteristiche tattiche della squadra che dovrà affrontare i Mondiali in Brasile nel 2014.



Va detto che l'Italia non incrocia i guantoni con l'Argentina da tempo e precisamente dal 28 febbraio del 2001, quando perse 1-2 a Roma. Lontana nel tempo l'ultima vittoria, datata 10 giugno 1987 (risultato 3-1 per gli Azzurri). Storico resta il 2-1 per noi nei Mondiali spagnoli 1982. Brucia ancora, invece, la sconfitta patita ai calci di rigore di Italia 1990, in una drammatica semifinale. Di seguito, i convocati da Prandelli:



Portieri: Buffon, Marchetti, Sirigu;

Difensori: Antonelli, Astori, Barzagli, Bonucci, Chiellini, De Silvestri, Maggio, Ranocchia;

Centrocampisti: Aquilani, Candreva, Cerci, De Rossi, Diamanti, Florenzi, Giaccherini, Marchisio, Montolivo, Pirlo, Verratti;

Attaccanti: Balotelli, El Shaarawy, Gilardino, Osvaldo, Insigne.

I migliori video del giorno



Da notare la riconvocazione di Osvaldo dopo l'esclusione della Confederations Cup. Per quanto riguarda il pronostico, si ipotizza un pareggio con molti gol e cioè un 2-2 o un 3-3.