Il Calciomercato del Milan ha ricalcato in pieno le linee guida delle ultime sessioni di trattative nelle quali la società rossonera ha inaugurato un nuovo corso nel quale sono state bandite le spese eccessive per privilegiare investimenti sui talenti più promettenti del panorama nazionale e internazionale. L'organico ha dunque grandi potenzialità in avanti ma è un po' leggerino in difesa che potrebbe non essere attrezzata per competere ai massimi livelli in Italia e in Europa.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Serie A

L'obiettivo è quello di competere per lo scudetto a fare più strada possibile in Champions League dove nella fase a gironi il Milan dovrà vedersela ancora con il Barcellona per un appuntamento ormai quasi fisso nella massima competizione continentale per squadre di club.

I MOVIMENTI IN ENTRATA – Come detto tanti giovani talenti prelevati per dare consistenza a un po' tutti i reparti del gruppo guidato ancora da Massimiliano Allegri. In difesa grandi aspettative suscita l'ingaggio di Jherson Vergara, messosi in luce nel recente Mondiale Under 20, mentre a centrocampo, dopo l'esperienza all'Inter, ritorna a Milano Andrea Poli dopo l'ottimo campionato disputato nelle fila della Sampdoria. Nel reparto avanzato è arrivato Alessandro Matri, che ritrova il tecnico che lo lanciò nel Cagliari e che avrà il compito di sostituire nella prima parte di stagione l'infortunato Giampaolo Pazzini, ed è finalmente tornato Ricardo Kaka nella speranza di tornare ai livelli di rendimento della sua prima esperienza in rossonero.

LA STELLA – Mario Balotelli è senza dubbio la figura principale dell'organico milanista oltre che una delle pedine fondamentali del gioco che Cesare Prandelli ha dato alla nazionale italiana.

I migliori video del giorno

L'ex attaccante dell'Inter a soli 23 anni ha già acquisito una notevole esperienza internazionale ed ha contribuito in maniera decisiva alla qualificazione del Milan all'attuale edizione della Champions League disputando nel finale dello scorso campionato una serie di gare ad alto livello. Dotato di mezzi tecnici di livello assoluto e di una notevole personalità la piazza rossonera spera che Balotelli faccia parlare per le gesta compiute in campo e non per gli atteggiamenti al di fuori del rettangolo di gioco che a volte risultano troppo sopra le righe.

ACQUISTI: Valter Birsa (centrocampista, definitivo, Genoa), Ferdinando Coppola (portiere, svincolato, Torino), Ricardo Kaka (centrocampista, definitivo, Real Madrid), Alessandro Matri (attaccante, definitivo, Juventus), Andrea Poli (centrocampista, comproprietà, Sampdoria), Riccardo Saponara (centrocampista, comproprietà, Empoli), Matias Silvestre (difensore, prestito, Inter), Rodney Strasser (centrocampista, fine prestito, Parma), Amu Jherson Vergara (difensore, definitivo, Universitario Popayan).

CESSIONI: Massimo Ambrosini (centrocampista, svincolato, Fiorentina), Luca Antonini (difensore, definitivo, Genoa), Kevin Prince Boateng (centrocampista, definitivo, Schalke 04), Kingsley Boateng (attaccante, prestito, Catania), Mathieu Flamini (centrocampista, svincolato, Arsenal), Andrea Petagna (attaccante, prestito, Sampdoria), Bartosz Salamon (difensore, comproprietà, Sampdoria), Rodney Strasser (definitivo, Genoa), Didac Vilà (difensore, prestito, Betis Siviglia), Mario Yepes (difensore, svincolato, Atalanta).

PROBABILE FORMAZIONE (4-3-1-2): Abbiati; Abate, Zapata, Mexes, De Sciglio; POLI, De Jong, Montolivo; KAKA; Balotelli, MATRI. Allenatore: Massimiliano Allegri (confermato).