Il Calciomercato del Torino ha concentrato quasi tutti i suoi colpi all'inizio della sessione estiva di trattative per consentire al tecnico Giampiero Ventura di poter iniziare il ritiro con l'organico quasi al completo. Questo per poter lavorare adeguatamente per il cambio di modulo previsto per la stagione appena iniziata che non sarà più il 4-2-4 ma un più prudente 3-5-2 che dovrebbe dare maggiore solidità e compattezza alla formazione granata. La rosa del Torino uscita dal calciomercato risulta senza dubbio ringiovanita rispetto alla scorsa stagione e con una qualità media più alta che fa ben sperare in un campionato più tranquillo rispetto a quello passato con una salvezza da ottenere con qualche giornata di anticipo senza arrivare alle ultime partite con il destino ancora incerto.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Serie A

I movimenti in entrata – Gli acquisti effettuati dai dirigenti del Torino sono stati effettuati in linea con le richieste di Ventura ed hanno riguardato praticamente tutte le zone del campo della formazione granata.

In difesa accanto all'esperienza di Cesare Bovo, Emiliano Moretti e Giovanni Pasquale è arrivato dalla Stella Rossa il giovane Nikola Maksimovic, di cui si dice un gran bene, mentre in porta per sostituire lo squalificato Jean Francois Gillet ci si è affidati alla sicurezza di Daniele Padelli.

In mediana spazio allo svedese Aleksandr Farnerud ma soprattutto a Nicola Bellomo ed Omar El Kaddouri che hanno ben impressionato nell'inizio di stagione e si propongono come due possibili rivelazioni stagionali. In attacco ci si aspetta molto da Ciro Immobile mentre per Marcelo Larrondo questa può essere la stagione della definitiva consacrazione.

La stella – Alessio Cerci è stato forse il miglior colpo di mercato del Torino che ne ha riscattato la seconda metà a pochi minuti dal termine della risoluzione amichevole delle comproprietà.

I migliori video del giorno

Grande pupillo del tecnico Ventura nella scorsa stagione il giocatore romano ha disputato uno strepitoso finale di stagione che ha spinto Cesare Prandelli a portarlo con se nella spedizione azzurra che ha partecipato alla Confederations Cup. L'ex attaccante della Fiorentina è atteso da un nuovo campionato da protagonista con l'obiettivo di guadagnarsi sul campo un posto nella lista dei convocati per i mondiali del prossimo anno in Brasile.

Acquisti: Nicola Bellomo (centrocampista, comproprietà, Bari), Tommaso Berni (portiere, svincolato, Sampdoria), Cesare Bovo (difensore, definitivo, Genoa), Omar El Kaddouri (centrocampista, prestito, Napoli), Alexander Farnerud (centrocampista, definitivo, Young Boys), Ciro Immobile (attaccante, comproprietà, Juventus), Marcelo Paez Larrondo (attaccante, comproprietà, Siena), Nikola Maksimovic (difensore, prestito, Stella Rossa), Emiliano Moretti (difensore, definitivo, Genoa), Daniele Padelli (portiere, svincolato, Udinese), Giovanni Pasquale (difensore, prestito, Udinese).

Cessioni: Rolando Bianchi (attaccante, svincolato, Bologna), Marko Bakic (centrocampista, risoluzione comproprietà, Fiorentina), Valter Birsa (centrocampista, fine prestito, Genoa), Ferdinando Coppola (portiere, svincolato, Milan), Valerio Di Cesare (difensore, definitivo, Brescia), Abou Diop (attaccante, prestito, Juve Stabia), Angelo Ogbonna (difensore, definitivo, Juventus), Alen Stavanovic (centrocampista, prestito, Palermo).

Probabile formazione (3-5-2): PEGOLO; Glik, G. Rodriguez, MORETTI; Darmian, Brighi, FARNERUD, EL KADDOURI, PASQUALE; Cerci, IMMOBILE. Allenatore: Giampiero Ventura (confermato).