Kakà ritorna al Milan. Anche se l'ufficialità, che arriva soltanto con la firma in calce al contratto, arriverà nel pomeriggio, possiamo affermare che si tratta soltanto di formalità perché ormai tutte le parti in causa sono d'accordo. Il brasiliano, che con i rossoneri ha anche vinto il Pallone d'Oro, torna dunque nella città che l'ha reso famoso quattro anni dopo la cessione al Real Madrid in una trattativa che nel 2009 non si poteva minimamente immaginare.

In quell'estate infatti i blancos spesero più di 60 milioni per strapparlo ai rossoneri e gli concessero un ingaggio di circa 10 milioni di euro netti a stagione.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Milan

A distanza di quattro anni e decine di infortuni dopo, Galliani è riuscito a strappare l'accordo per il trasferimento gratuito. Ma ci sono diverse clausole in ballo.

La prima riguarda il rendimento: un po' come fece la Sampdoria per prendere Cassano dal Real, si è trovato l'accordo per non sborsare un solo euro al momento per il trasferimento a titolo definitivo.

Però, in caso di buoni risultati del calciatore, intesi come numero di partite disputate e numero di gol segnati, agli spagnoli andranno alcuni bonus milionari.

Il Real ci guadagna perché risparmierà un totale di circa 30 milioni per gli ingaggi lordi di quest'anno e del prossimo, mentre il Milan, che di certo non poteva permettersi di pagargli tutti quei soldi, ha chiuso l'affare ad un ben più conveniente stipendio da 4 milioni l'anno per i prossimi due anni. Ma Kakà, si sa, non è più quello di qualche anno fa. Ha ormai 31 anni e non gioca ad alti livelli già da un po'. Dunque come assicurarsi di non investire una barca di soldi inutilmente?

Qui è venuto in soccorso del Milan il fondo Doyen Sport che ha raggiunto un accordo con i Los Angeles Galaxy per far andare lì Kakà nel caso in cui le prestazioni non fossero al livello di un campionato impegnativo come quello italiano.

I migliori video del giorno

In questo modo il Milan rischierebbe l'ingaggio solo fino a gennaio o solo per il primo anno. Ma questa è un'eventualità che i tifosi non vogliono nemmeno ascoltare. Kakà sbarcherà a Linate alle 12 per sottoporsi alle visite mediche e poi firmare il nuovo contratto con il Milan entro questa sera.