Ricardo Kakà, botto di mercato del Milan nell'ultimo giorno di trattative, è stato presentato ufficialmente alla stampa alle ore 12. Il brasiliano è apparso molto entusiasta davanti ai giornalisti e ha fatto subito una dichiarazione d'amore verso i colori rossoneri: "E' come se non fossi mai andato via dal Milan".

Kakà ha innanzitutto sviscerato la sua sfortunata avventura a Madrid: "All'inizio giocavamo con il 4-2-3-1 e mi trovavo bene; poi gli infortuni e i successivi arrivi di Ozil e Di Maria mi hanno creato dei problemi".

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Milan

Il trequartista fa già sognare il popolo milanista: "Il Milan è tra le sette più grandi squadre d'Europa e dobbiamo puntare alla vittoria".

L'ex San Paolo ha annunciato di aver avuto già un contatto con il presidente Berlusconi: "Ci siamo sentiti e mi ha fatto gli auguri.

Ci siamo detti qualcosa, ma niente di speciale; mi ha fatto molto piacere risentirlo". Kakà ha poi dato dei giudizi su Balotelli e Shevchenko: "Mario è un grandissimo giocatore, possiamo fare bene insieme. Con Sheva ho parlato un paio di volte, inoltre ci siamo anche incontrati quest'estate a Miami".

Un pensiero, infine, anche sui tecnici Ancelotti e Mourinho: "Ancelotti è stato molto sincero con me; il Real aveva altre idee e abbiamo deciso di comune accordo la mia partenza. Per quanto riguarda Mourinho, non è il colpevole delle mie prestazioni; anzi, è un allenatore che mi ha spronato più volte".

I tifosi del "Diavolo" sono adesso in trepidante attesa per vedere finalmente all'opera il fuoriclasse brasiliano, che disputerà l'amichevole di sabato con il Chiasso. Il banco di prova più interessante sarà, però, domenica 13 settembre, quando i rossoneri affronteranno in campionato il Torino allo stadio "Olimpico".

I migliori video del giorno