Paolo Cannavaro, capitano del Napoli fino allo scorso anno, non sta vivendo certamente uno dei periodi più brillanti della sua carriera e l'esclusione dai titolari da parte del tecnico Rafa Benitez ne è la testimonianza più vera. Prima che si concludesse il calcio-mercato il difensore azzurro è stato anche sul punto di essere ceduto al Milan, poi la Società del Presidente Aurelio De Laurentiis ha fatto marcia indietro, dichiarando incedibile il buon Paolo. Certo è che i rapporti fra la dirigenza partenopea e il giocatore si sono oltremodo deteriorati, anche perché Cannavaro ha il contratto in scadenza e al momento non sembra che il Napoli voglia rinnovarglielo.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale SSC Napoli

Quindi, l'ormai ex-capitano azzurro ha voluto rilasciare alcune dichiarazioni, attraverso il famigerato Social network Twitter. Ecco quanto evidenziato: "Per giocare nel Napoli ci vogliono 2 p...

enormi (esplicito il riferimento agli attributi, ndr) ...io a volte ho pensato che addirittura ne avevo 4... ora invece mi accorgo che ne ho 6 !!!!!!duro a morire nel bene e nel male!!!!!".

Il capitano, dunque, proverà a riconquistarsi il posto sul campo e convincere così Benitez a puntare su di lui assieme ad Albiol. L'occasione propizia potrebbe arrivare già dopo la sosta contro l'Atalanta considerando che Britos non ha convinto contro il Chievo.

Intanto il rinnovo contrattuale di Juan Camillo Zuniga, esterno colombiano del Napoli, sembra ormai cosa fatta. Il giocatore, rinnoverà con un quadriennale da 3 milioni e mezzo di euro netti a stagione più i bonus. Non resta che la firma. Scampato quindi  il pericolo Juventus, che era disposta ad offrire un contratto principesco al giocatore azzurro, e anche il velato pericolo del Barcellona, anch'esso sul punto di fare una sostanziosa offerta al buon Zuniga, che però a breve prolungherà il suo contratto che lo legherà fino al 2018 con la società partenopea.

I migliori video del giorno