Un buon punto quello ottenuto dall'Avellino, contro un discreto Varese. Un pareggio ottenuto in rimonta dalla squadra irpina, ma che sarebbe potuta diventare una vittoria se Castaldo non avesse mandato alle ortiche un calcio di rigore sacrosanto che l'arbitro Merchiori ha giustamente concesso ai campani, per fallo di mano del varesino Franco.

Poco male: gli irpini tornano a fare punti, dopo la sconfitta di Lanciano e si portano a quota 8  in classifica, assieme a Novara, Modena, Trapani e allo stesso Varese.

Dopo il vantaggio iniziale dei lombardi, siglato al 40′ con un colpo di testa di Rea, i campani sono riusciti a pareggiare ossia a rimettere le cose al loro posto, al 63' grazie ad un' altrettanto bel colpo di testa di Arini, che in questo primo scorcio di stagione sta giocando molto bene, e che è riuscito oggi a trovare anche la via della rete.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Serie B

Poi il rigore mancato, che poteva regalare i tre punti all'Avellino.

Mariano Arini, difensore dell'Avellino, ha rilasciato alcune dichiarazioni, dopo il pareggio ottenuto contro il Varese. Ecco quanto evidenziato in sala-stampa: "Abbiamo disputato una grande gara, specialmente nel secondo tempo esordisce l'ex Aversa Normanna.

Nella ripresa abbiamo giocato da soli. Siamo stati sfortunati. Il Varese è una squadra importante, ma noi siamo ormai pienamente consapevoli del fatto che, se ci mettiamo intensità, possiamo giocarcela con tutti. Sono contento per il mio gol, anche perché avevo avuto modo di andare in rete già nel primo tempo, nel corso del quale ho sciupato una grandissima occasione calciando in malo modo. Ma, in fin dei conti, commettere un errore è umano e l'importante è stato aver rimediato pareggiando".

Otto punti in cinque partite di campionato di Serie B rappresentano un buon viatico per la squadra irpina, che ricordiamo è una neo-promossa e quindi sta rendendo finora benissimo disputando gare davvero pregevoli.

Anche mister Rastelli (Avellino), ha rilasciato alcune brevi dichiarazioni, dopo il pareggio ottenuto contro il Varese. Ecco quanto evidenziato: "Abbiamo molto da rammaricare perché abbiamo fatto una partita strepitosa.

I migliori video del giorno

Un  primo tempo molto accorto e bene nelle ripartenze. I cambi nel secondo tempo hanno dato la giusta freschezza, non posso non essere orgoglioso di questi ragazzi. Ai punti avremmo meritato ampiamente contro una squadra fortissima. I ragazzi volevano vincerla fino alla fine. Pape Dia? Di lui sto apprezzando la qualità tecnica, e un '93 e ci sta che possa sbagliare qualcosina. Deve crescere ma ha grandi potenzialità e ce ne stiamo accorgendo. Il gol preso su calcio d'angolo? Purtroppo soffriamo la fisicità. Izzo ? Armando ha personalità e tecnica per stare su ribalte importanti ed è in grado di dare un apporto anche in fase offensiva, cosa che io chiedo sempre ai miei difensori".

Il Tabellino di Avellino-Varese 1-1

Avellino (3-5-2): Terracciano; Izzo, Peccarisi, Fabbro; Zappacosta, Arini (dal 40′ st D'Angelo), Massimo, Schiavon, Bittante (dal 6′ Dia Pape); Soncin (dal 13′ st Galabinov), Castaldo. A disposizione: Di Masi, Angiulli, Biancolino, Millesi, De Vito, Herrera. Allenatore: Rastelli.

Varese (4-4-1-1): Bressan; Fiamozzi, Rea, Ely, Franco; Zecchin (dal 24′ st Cristiano), Damonte, Corti,  Lazaar (dal 29′ st Laverone); Neto Pereira (dal 26′ pt Calil); Pavoletti. A disposizione: Bastianoni, Lupoli, Bjelanovic, Falcone, Barberis, Spendlhofer. Allenatore: Sottili.

Arbitro: Merchiori di Ferrara (Guardalinee: Del Giovane di Albano L., Bellutti di Trento. Quarto uomo: Martinelli di Roma2).

Reti: pt 40′ Rea; st 18′ Arini.

Note: Al 23′ st Castaldo calcia alto sulla traversa un calcio di rigore.

Ammoniti: Peccarisi per proteste; Franco, Schiavon, Calil e Arini per gioco falloso; Bressan per comportamento non regolamentare. Angoli 7-5. Recupero: pt 3′; st 4′.