Un'emozione, un amore. Nato così, quasi per caso. Paul Pogba giura amore eterno alla Juventus e lo fa durante l'intervista rilasciata alla Gazzetta dello Sport in edicola questa mattina. Il francese non vuole smettere di stupire evidentemente.

Dopo il primo anno di apprendistato l'ex baby talento del Manchester United è pronto a spiccare il volo. Sono sempre di più i minuti che Conte concede al ragazzo prodigio. Tuttofare del centrocampo, straripante forza fisica, Paul ha conquistato tutti.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Juventus

Pubblico, società, allenatore, non mancano i consensi unanimi nei confronti del giovane calciatore. Pogba cerca di apprendere ogni giorno qualche segreto in più dai campioni che lo circondano.

I preferiti? Il francese non ha dubbi: Buffon e Pirlo.

Proprio da loro il fresco vincitore dei Mondiali Under 20 cerca di carpire quei dettagli che lo trasformino in poco tempo in un campione. E' bene sottolineare però che Pogba in realtà non abbia così tanta fretta, da sempre cattiva consigliera.

Come ha aspettato a lungo il suo momento lo scorso anno, così Paul attenderà la definitiva consacrazione nei prossimi mesi. Le scelte di Conte in ogni caso sembrano andare tutte in un'unica direzione. Qualora Marchisio dovesse lasciare Torino, sarà Pogba a sostituirlo.

Non che già non lo faccia. Va ricordato però che il Principino era reduce da un infortunio. Lo stesso bianconero farà fatica nel proseguo della stagione a tenere testa al giovane rampante di casa Juve. Un suo trasferimento in Francia è tutto fuorché scontato.

I migliori video del giorno

Oltre a giurare il suo amore per la Juve Paul Pogba durante l'intervista alla Gazzetta dello Sport si è espresso anche su altri temi. Alla domanda su quale sia il suo idolo fin da bambino, il giocatore ha risposto a sorpresa con il nome di Ricardo Kakà.

Sono però altri i modelli a cui Paul si ispira. E' lui stesso a rivelarli: Yaya Touré e Diaby dell'Arsenal. Entrambi ricoprono più o meno il ruolo interpretato alla Juventus dal francese ed entrambi gli assomigliano fisicamente.

Chiusura finale sul razzismo, tema quanto mai attuale nel calcio italiano. Pogba ha le idee chiare. Da sempre esiste la piaga del razzismo. Da sempre se ne parla. Da sempre si continua a fare troppo poco per risolvere il problema. Parole sante.