Juventus, alla vigilia della difficile sfida di Champions League col Real Madrid, l'allenatore della Juventus, Antonio Conte, suona la carica per il portiere Gigi Buffon dichiarandolo ancora una certezza per la squadra. Parole che rappresentano un'iniezione di fiducia per il campione del mondo che recentemente si è reso protagonista di prestazioni sicuramente non all'altezza della sua fama.

La Juventus costretta a privarsi nella formazione che affronterà il Real Madrid nella giornata di domani, valevole per la fase a gironi della Champions League, di Stephan Lichsteiner, esterno destro.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Juventus

E del talentuoso attaccante Mirko Vucinic, ancora non in piena forma dopo i recenti infortuni, probabilmente schiererà in attacco Fernando Llorente al fianco della stella argentina Tevez mentre qualche dubbio persiste per il reparto difensivo dove Antonio Conte potrebbe optare per una difesa a quattro.

Juventus - Real Madrid riporta alla mente sfide memorabili come la finale di Champions League del Maggio 1998, la terza consecutiva giocata dai bianconeri durante la gestione Lippi, decisa da un gol irregolare di Mijatovic, futuro dirigente madridista, o come la più recente sfida del 2008 vinta con con due straordinari goals di Alessandro Del Piero al quale il pubblico del Bernabeu tributò una storica standing ovation durante la sostituzione a fine gara.

In conclusione, la Juventus pur vivendo un momento delicato della stagione ha la possibilità di compiere una di quelle imprese che segnano una svolta mentale per la crescita e la convinzione nei propri mezzi, consapevoli che fare risultato a Madrid è un privilegio riservato alle grandi squadre.