Dov'è finita la difesa meno battuta della Serie A delle ultime due stagioni? Buffon, Bonucci, Barzagli e Chiellini sono sul banco degli imputati anche se quando si subiscono 4 gol in 15 minuti è tutta la squadra ad aver mollato mentalmente più che fisicamente.

Dopo 8 partite la retroguardia bianconera ha già subito 10 gol: troppi per poter aspirare al terzo scudetto consecutivo se non si invertirà la tendenza. L’attacco è migliorato con l’arrivo di Tevez ma il problema della mancanza di sangue freddo in zona gol non è stato risolto.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Juventus

Il centrocampo fiore all'occhiello della Juve fa fatica ad esprimersi ad alti livelli.

Urge serrare le file e dimostrare che quando le cose vanno male, la squadra riesce a reagire.

Il prossimo ostacolo è tremendo: incontrare il Real Madrid al Bernabeu. Ma non ci sono vie d’uscita, bisogna andare a Madrid a combattere pallone su pallone come ai bei tempi della gestione di Antonio Conte.

I tifosi juventini sono frastornati e confusi dopo questo brutto passo falso. Le avvisaglie c’erano state nel corso delle ultime giornate, dove peraltro la Juve ha sempre vinto, con gol presi al primo tiro in porta dell’avversario. La fortuna ultimamente ha voltato le spalle alla squadra bianconera ma questo non può spiegare il momento di crisi attuale.

La Juventus a fine ciclo dopo appena 2 anni? In molti lo pensano ma in fondo a questa sconfitta ci può essere la scossa per riprendere il cammino di trionfi. Se la Juve, a partire da mercoledì, ritroverà furore agonistico, voglia di lottare e dedizione totale alla causa allora lo scivolone di Firenze potrà essere catalogato come incidente di percorso, viceversa una nuova sconfitta o una cattiva prestazione potrebbe influire nello spogliatoio.

I migliori video del giorno

La squadra è caduta, vedremo gli uomini  veri, prima che calciatori, come reagiranno.