Milan costretto a vincere in un'atmosfera non proprio serena, Cassano affronta il suo passato del Milan e Allegri deve fare risultato. Allegri si affida al ritorno di Balotelli a cui in settimana era stato affidato un tutor ma probabilmente il suo procuratore ha trovato un accordo per lasciarlo più libero, in cambio Balotelli rasato e senza orecchini. Il Parma cerca il colpaccio con la coppia Cassano-Amauri in avanti e lo scatenato Parolo.

Sintesi Parma - Milan

Parte bene il Milan ma ad andare in vantaggio è il Parma con un super Biabiany che riesce a trovare il traversone deviato in area, Parolo trova spazio e buca il Milan, 1 a 0.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Serie A

Il Milan prova a rialzarsi ma per ora non molto da fare. Milan in difficoltà e fino al 30' non reisce a rendersi pericoloso, solo Poli riesce a farsi trovare pronto con un inserimento però sbaglia la conclusione a rete.

Al 33' Balotelli va giù in area di rigore ma per l'arbitro è simulazione, ammonizione per Balotelli che si rialza e non protesta. Ancora concentratissimo il Parma che continua a meritare questo vantaggio, il Milan è costretto a rallenatare. Ma Balotelli non basta, Cassano segna ed esulta battendo Gabriel: Biabiany libero di svariare sulla destra, traversone in area, Parolo riceve tocca per Cassano che poi segna senza problemi con il sinistro, 2 a 0. Finisce così il primo tempo incredibilmente al doppio vantaggio i ducali.

Cassano comincia forte e impegna due volte Gabriel che però si fa trovare pronto. Cambio per il Milan, fuori Poli e dentro Kaka, poi fuori Balotelli dentro Matri. Appena entrato va giù in area e chiede il calcio di rigore ma niente da fare, Allegri spera in una scossa.

I migliori video del giorno

E la scossa arriva: gol di Matri che riesce a filtrare in area e con un diagonale ha battuto Mirante, gol da attaccante puro 2 a 1, partita riaperta. E dopo pochi secondi è addirittura Kakà a cercare il gol del raddoppio che arriva subito con Silvestre che attende palla in area e sigla il 2 a 2. Adesso il Milan ci crede.

Ancora Kakà, otto minuti al termine ma Mirante evita il gol, il Milan sembra possibilista per il vantaggio. Poi ammonizione per De Jong che mette giù Sansone, il Parma voleva l'espulsione.

Gabriel salva il risultato al'89', errore di Constant e Rosi stava per approfittarne ma il portiere rossonero c'è!

Incredibile finale Parolo su punizione batte in maniera perfetta un calcio di punizione e ritorna il vantaggio il Parma 3 a 2 strepitoso Parolo! 3 - 2.

Voti Parma - Milan

Parma: Mirante 6,5, Cassani 6, Lucarelli 6, Felipe 5, Biabiany 6,5, Parolo 7,5, Marchionni 6, Gargano 6, Gobbi 6, Cassano 6,5, Amauri 5,5

Milan: Gabriel 6, Abate 6, Silvestre 5,5, Zapata 5,5, Constant 4, Montolivo 6, De Jong 6,5, Poli 6,5, Birsa 6, Balotelli 5, Robinho 5