La rabbia si è evoluta. È stata segno di disturbo, di emozione ed un motore che ha alimentato il gioco della squadra, ora viene vista come una qualità. Per l’allenatore è il motivo in più che spinge la sua rosa a conquistare tutte queste vittorie.

Il “Corriere dello Sport” riporta le dichiarazioni del tecnico giallorosso in merito al Benitez-pensiero (manifestato in un'intervista a "El Mundo"): la squadra capitolina sarebbe al vertice della classifica perché non ha le coppe da giocare.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale A.S. Roma

Ecco le dichiarazioni dell’allenatore giallorosso: "Tutto questo non basta, non è cosi che si ottengono 31 punti su 33. Noi siamo davanti, loro fanno le coppe e stanno indietro nonostante abbiano una squadra costruita per lottare su tutti i fronti.

La classifica è questa e ci va bene così oppure possiamo sostituirla con quella senza gli errori arbitrali". 

La squadra ha sempre voglia di incidere e di far male anche dopo il pareggio contro il Torino e dunque il Sassuolo è avvertito, per la squadra neopromossa in serie A si prevede un pomeriggio tempestoso.

L’allenatore prosegue: "Noi dobbiamo vincere. Se succede, allora posso solo augurarmi un pareggio tra Juventus e Napoli". Lui si innervosisce e lo fa anche presente. Nell’allenamento di ieri con tutti i numeri tattici, palleggi, tiri in porta, i giocatori riescono a farsi vedere in campo, come i giovani, con tanta voglia di fare ma quando colpiscono il pallone si nota che scaricano energie, ne risentono i portieri e i pali durante le giocate.