Juventus Napoli è il big match del calendario della dodicesima giornata della Serie A Tim 2013-14, che si disputerà stasera a Torino e che molto probabilmente darà responsi importantissimi per il prosieguo del campionato di calcio di quest'anno, che vede le due squadre che si affronteranno stasera inseguire la Roma per il primato in classifica.

Juventus Napoli si gioca in una fase del calendario di Serie A Tim 2013-14 importantissima, poiché siamo quasi nella parte conclusiva del girone di andata, che, per il momento, ha visto una sorprendente Roma dominare la classifica ed esprimere un gioco decisamente convincente.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Juventus

E' proprio per questi motivi che il big match Juventus Napoli, sebbene si giochi solo alla dodicesima giornata del calendario di Serie A Tim 2013-14, per molti giornalisti e commentatori rappresenta già una sfida decisiva per chiarire quale tra le due squadre abbia realmente ambizioni da scudetto, visto che i margini per poter recuperare dopo una eventuale sconfitta sembrano già ridotti.

Juventus Napoli è vista anche come la sfida tra i bomber delle due squadre: Higuain per il Napoli e Llorente per il club torinese, anche perchè proprio il settore offensivo ha determinato nel corso del calendario della serie A Tim 2013-14, la supremazia della Roma sulle altre squadre e quindi per le inseguitrici risulta importante rendere il proprio attacco il più prolifico possibile.

Ricordiamo che la classifica aggiornata alla dodicesima giornata della Serie A Tim 2013-14 vede la Roma in testa con 31 punti in undici partite, mentre proprio Juventus e Napoli si contendono il secondo posto a pari merito con 28 punti. Le altre avversarie, Milan compreso, sono più distanziate e non sembrano poter competere per lo scudetto, ma solamente per dei piazzamenti importanti nell'ottica della partecipazione per il prossimo anno alla Champions League ed alla Europa League.

I migliori video del giorno

Juventus Napoli è un match che ricorda le epiche sfide della fine degli anni '80 tra la squadra torinese, capitanata dal campione francese Platinì, e il Napoli più forte di sempre, guidato dal più forte giocatore del mondo di tutti i tempi, Diego Armando Maradona.