News e Calciomercato Milan particolarmente negative quelle che stiamo per raccontarvi secondo quanto riportato dai media nelle ultime ore. Pare infatti che la società sia sul punto di cambiare decisamente obiettivi e concentrarsi per il prossimo anno su una politica della risalita graduale.

News Milan: il nuovo assetto societario

Secondo ipotesi non ancora confermate, il prossimo anno in società arriveranno Pradè e Maldini al posto di Galliani e Braida.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Milan

Entrambi inaugureranno una politica di ulteriore ringiovanimento cercando di attingere a piene mani dal settore giovanile e preparare un Milan competitivo nel giro di 4 o 5 anni.

In questo scenario dovrebbe defilarsi anche Berlusconi e lasciare le redini alla figlia Barbara. Alla luce di questa prospettiva i tifosi non sono sembrati affatto contenti, poiché il Milan è squadra abituata a dire la sua ogni anno senza programmazioni a lungo termine.

Secondo questo nuovo indirizzo invece, quest'anno i rossoneri dovranno ottenere una larga salvezza, senza cercare l'entrata in Europa, cosa che se avvenisse complicherebbe i piani di gestione del prossimo anno. L'anno prossimo invece l'obiettivo dovrebbe essere quello del piazzamento in zona Uefa e così via per i prossimi anni fino a tornare ad alti livelli.

Calciomercato Milan: cessioni illustri all'orizzonte

Secondo questa logica, andranno ovviamente via i pezzi migliori del club rossonero. Il primo dovrebbe essere Balotelli sul quale da qualche giorno circola l'interessamento della Juventus, ma non è escluso il trasferimento in Spagna.

I migliori video del giorno

El Shaarawy dovrebbe invece partire già a gennaio, il Dortmund insiste per volerlo subito, il Milan vorrebbe invece cederlo a giugno, intanto le inglesi pressano, ma vogliono prima vedere come ritornerà dall'infortunio.

Il nuovo Milan dovrebbe invece conservare il giovane De Sciglio e capitan Montolivo al quale sarà affidato il compito di gestire sul campo i giovani Saponara, Cristante e Petagna che tornerà dal prestito. Ancora ignoto il nome del tecnico, ma non è da escludere che Allegri possa rimanere per guidare questo progetto meno ambizioso, sicuramente il tecnico toscano rimarrà fino a fine anno, l'altra ipotesi per la guida tecnica di una squadra così giovane è quella di Filippo Inzaghi. Staremo a vedere.