Balotelli è in vendita, Berlusconi ne ha abbastanza: queste le ultime news sul Calciomercato del Milan riportate dal Secolo XIX.Balotelli ha fatto arrabbiare Berlusconi, e non poco a giudicaredalla dichiarazione riportata dalla testata in questione. Secondo ilgiornale, Belusconi avrebbe detto parlando con gente del suo partito: 'Balotelli deve lasciare subito il Milan. È ufficialmente sulmercato'.





Ma che cosa avrà fatto mai super MarioBalotelli per irritare Berlusconi a tal punto dascatenare una decisione così repentina e irremovibile proprio orache il suo Milan è in crisi così nera? Seppure è vero che non c'èmai stata troppa simpatia tra Berlusconi e Balotelli comeaveva dimostrato l'affermazione del presidente su super Mario,definito prima di approdare al Milan una "mela marcia".



Tuttavia questa decisione ha tuttal'aria di essere scatenata da qualche evento in particolare,piuttosto che frutto di una lunga e ponderata decisione.

Che MarioBalotelli ne abbia combinata un'altra delle sue? I piùmaliziosi potrebbero pensare che magari possa insidiare la bellaBarbara, che già ha mostrato palesemente al mondo la suapassione per i giocatori del Milan. Oppure Balotelli ha offesoBerlusconi in qualche modo? Non è dato di saperlo, ma la decisionedi mettere in vendita Balotelli, è per il calciomercatodel Milan una decisione tutt'altro che assennata: la squadraha bisogno di una vera rivoluzione e vendere Balotelli, per ilcalciomercato del Milan è un'autentica zappa sui piedi.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Milan Calciomercato





Fatto sta che con Balotelli invendita si apre un nuovo capitolo del calciomercato del Milan che,con circa 25 milioni di euro di valutazione base per ilgiocatore potrebbe modificare radicalmente tutta la campagna acquistiprefigurata fino a questo momento.



La decisione di Berlusconi divendere Balotelli rimaneuna notizia che hadell'inspiegabile se venisse confermata e i tifosi non mancano certodi essere perplessi.





Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto