Quando pensavamo di averle viste e sentite tutte nel mondo del calcio, ecco che veniamo smentiti da una novità frutto di una logica necessità: i Mondiali di calcio del 2022, che si terranno in Qatar, con ogni probabilità si terranno tra il 15 Dicembre e il 15 Gennaio. Ad annunciarlo è stato il segretario generale della Fifa, Jerome Valcke, ai microfoni dell'emittente radiofonica francese France Info.

La necessità di cambiare è dovuta alle condizioni climatiche che, nel consueto periodo in cui si tiene il Campionato Mondiale in genere (Giugno-Luglio), raggiunge temperature improponibili per tutti: oltre 50°.

Tale idea è stata meditata in virtù della consultazione delle date, lanciata nell'ottobre scorso. Per saperne di più su questa cosa, bisogna aspettare non prima di dicembre, mese in cui la Fifa indirà il comitato esecutivo in cui, tra le tante cose, prendere una decisione definitiva in merito a quelli che potrebbero essere i primi Mondiali di calcio disputati nel periodo invernale.

Una questione che, ancora una volta a quanto pare, ha creato non poche perplessità nel mondo dello sport. Già nel dicembre del 2010, alle assegnazioni dei Mondiali al Qatar, tutti si scagliarono contro Blatter che fu accusato di aver "venduto" quei mondiali al miglior offerente, snobbando la questione climatica e le complicanze che avrebbe potuto portare ai campionati locali di mezzo mondo. 

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto