Dopo la mancata qualificazione, a seguito della sconfitta per 2-4 con la Lazio, del Napoli alla fase a gironi della Champions League di quest'anno tutti, compresi i napoletani stessi, davano Gonzalo Higuain lontano da Napoli. Senza fare molto rumore, invece, il Pipita ha risposto con i fatti: ha giurato ancora amore al Napoli, a Napoli ed al progetto portato avanti dal presidente Aurelio de Laurentiis che ha tenuto stretti i suoi pupilli e li ha rinforzati con nuovi innesti.

Insomma, tra "El Pipita" e l'ambiente napoletano sembra che ci sarà amore ancora per un bel po' e le parole, oltre che le prestazioni, del forte numero 9 della squadra napoletana lo dimostrano.

Dopo il deludente pareggio ottenuto a Modena contro la neopromossa Carpi, ci pensa lo stesso Higuain, da grande leader, a dare la carica chiamando a gran voce la Juventus, prossimo ed attesissimo avversario al San Paolo stasera ore 20:45.

Non teme la squadra torinese campione d'Italia anzi è convinto che lui, insieme ai suoi compagni di squadra, regaleranno al Napoli una partita indimenticabile. Il motivo per il quale Gonzalo sente la partita in maniera così viscerale è derivante da un piccolo retroscena che Raffaele Auriemma ha raccontato ai microfoni di TuttoSport: pare infatti che Higuain, che come tutti sappiamo è di scuola River Plate, vede la Juventus come il Boca Juniors ovvero gli avversari di sempre, una maglia che mai nella sua vita si sognerà di indossare per l'amore verso Napoli.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Milan SSC Napoli

I napoletani possono stare tranquilli.

Le Formazioni: dubbi e certezze di Sarri ed Allegri

Chi invece non riesce a stare tranquillo è mister Sarri che ha già affrontato la Juve col suo Empoli, ma farlo sulla panchina del Napoli è tutt'altra storia e lui lo sa molto bene; fare risultato stasera ha una valenza doppia sia per la classifica ma, soprattutto, per il morale della squadra e dell'intera città che vive la sfida in maniera spasmodica.

Sarri dovrebbe schierare i migliori ed i più in forma in questo momento non avendo nessun infortunio tra le sue file:

Reina, Hysaj, Albiol, Koulibaly, Ghoulam, Allan, Jorginho, Hamsik, Callejon, Insigne, Higuai; in panchina ci sarà Gabriel, Rafael, Henrique, Chiriches, Maggio, Strinic, Chalobah, David Lopez, Valdifiori, El Kaddouri, Mertens, Gabbiadini.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto