Il Calciomercato volge al termine ma è lo scambio Vucinic Guarin l'argomento del giorno. La curva nerazzurra non ci sta: questa decisione è la goccia che fa traboccare il vaso. L'ira dei tifosi dell'Inter potrebbe spingere la società ad una clamorosa marcia indietro.

Secondo l'Ansa, i dirigenti hanno terminato il primo colloquio: l'Inter vuole un conguaglio di 5 milioni di euro mentre la vecchia signora cerca uno scambio alla pari. Vucinic sarebbe atteso in giornata per le visite mediche, mentre Guarin ha lasciato il proprio hotel senza rilasciare alcuna dichiarazione.

All'incontro tra le due squadre dovrebbero prendere parte Fassone e Ausilio per l'Inter (assente il direttore tecnico Marco Branca che ha incontrato la dirigenza bianconera ad un pranzo) e Paratici e Marotta per la Juventus. Lo stesso Guarin avrebbe presenziato al vertice.

Il presidente nerazzurro Thohir prende atto dello sfogo della sua curva e rassicura: "Sono un presidente ma anche un tifoso e mi sto impegnando in prima persona: nessuno può essere soddisfatto di questi risultati".

E mentre la curva manifesta la sua disapprovazione, anche il mondo dello spettacolo si inserisce nella trattativa. Fiorello, interista doc, interviene attraverso Twitter nella vicenda con simpatia ed ironia e ricorda: il figlio del presidente tifa Juve!

Come si può pensare di rafforzare una squadra già così forte? 

Sono in molti a condividere l'opinione dello showman ma le prossime ore saranno decisive: la storia delle cessioni interiste ha spesso favorito le dirette concorrenti (due nomi su tutti, Pirlo e Seedorf). Thohir darà ascolto ai propri tifosi o si prenderà il rischio di uno scambio apparentemente avventato?