Sabato e domenica andrà in scena la 20a giornata di Serie A e prima del girone di ritorno; alle 18 di sabato 18 gennaio, la Roma ospiterà all'Olimpico il Livorno del neo tecnico Perotti, molto contestato dai tifosi labronici al suo arrivo.

I giallorossi inseguiranno i tre punti per provare ad avvicinarsi alla Juventus capolista e consolidare il secondo posto in classifica.

La Juve di Conte sarà impegnata alle 20.45 di sabato con la Sampdoria; i bianconeri, forti dei 52 punti finora conquistati, hanno intenzione di allungare la striscia di vittorie consecutive, arrivata a 11.

Per i doriani allenati da Mihajlovic, l'obiettivo principale è ben figurare al cospetto dei campioni d'Italia.

L'anticipo delle 12.30 di domenica vedrà, invece, opposta l'Udinese alla Lazio; sia i friulani che i biancocelesti sono due delle compagini che hanno deluso maggiormente nel girone d'andata. Un successo permetterebbe di risollevare l'umore dei rispettivi ambienti, ma un ko rischierebbe di creare enormi malumori.

Alle 15 il match più atteso sarà Bologna-Napoli: i rossoblù di Ballardini sono alla ricerca di importanti punti salvezza, mentre i partenopei di Benitez sperano di mettere pressione alla Roma, distante per ora due sole lunghezze.

Ma occhio anche alla Fiorentina, che non ha nessuna intenzione di mollare; i viola sfideranno al Massimino il fanalino di coda Catania.

La squadra di Montella tenterà il colpo esterno per sperare nella zona Champions. La formazione fiorentina potrà contare anche su Alessandro Matri, approdato in settimana dal Milan in prestito.

Queste le altre gare in programma nel primo pomeriggio: Genoa-Inter, Chievo-Parma, Sassuolo-Torino e Atalanta-Cagliari.

In serata, alle 20.45, grande attesa per l'esordio sulla panchina del Milan di Clarence Seedorf, succeduto a Massimiliano Allegri.

I rossoneri dovranno giocarsela con la rivelazione del campionato, il Verona del tecnico Andrea Mandorlini e del bomber Luca Toni, autore di una doppietta nella sfida d'andata con il Diavolo.