Domenica pomeriggio alle 15 torna in campo la Roma per affrontare all'Olimpico una delle squadre più in forma del momento, vale a dire il Parma di Roberto Donadoni. Partita molto importante per i giallorossi, che non possono perdere più terreno dalla Juventus capolista e che dunque dovranno andare assolutamente all'assalto dei tre punti. 

La Roma è alle prese con qualche problema di formazione. I due laterali sinistri Balzaretti e Dodò sono infortunati e dunque non disponibili, Nainggolan deve scontare un turno di squalifica. Ma, soprattutto, ci sono due centrocampisti che non sono al meglio della condizione, vale a dire Strootman e Pjanic, quest'ultimo tra l'altro diffidato insieme a Maicon e Florenzi.

Rudi Garcia difficilmente schiererà entrambi, visti i loro acciacchi, ecco perché la Roma potrebbe scendere in campo con un modulo diverso dal solito, ovvero il 4-2-3-1.

Il Parma, privo dello squalificato Felipe, giocherà invece sicuramente con il 3-5-2 che vede Mirante tra i pali, la linea difensiva composta da Cassani, Paletta e Lucarelli, con Acquah e Gobbi sulle corsie esterne che dovranno dare una grossa mano alla difesa. In mezzo al campo Marchionni affiancato da Gargano e Marchionni. In attacco sarà probabilmente Cassano a far coppia con il rigenerato Amauri, con Biabiany (al centro del mercato negli ultimi giorni) che partirà dalla panchina, così come l'ultimo acquisto Molinaro.

Tornando alla Roma, Garcia schiererà a questo punto Torosidis sulla corsia sinistra in difesa, mentre in mediana è Pjanic che potrebbe rimanere fuori, con De Rossi affiancato da Strootman.

Destro potrebbe essere utilizzato come unica punta, con alle sue spalle il tridente formato da Gervinho, Totti e Florenzi.

Questa dunque la probabile formazione giallorossa in caso di 4-2-3-1: De Sanctis, Maicon, Castan, Benatia, Torosidis, Strootman, De Rossi, Florenzi, Totti, Gervinho, Destro. Se invece Rudi Garcia sceglierà il classico 4-3-3 allora Rudi Garcia potrebbe schierare De Sanctis, Maicon, Castan, Benatia, Torosidis, Strootman, De Rossi, Pjanic, Florenzi, Totti, Gervinho.