Il Milan pensa a fare cassa e potrebbe vendere a giugno alcuni dei suoi pezzi migliori. Per questo le giornate che mancano da qui ala fine del campionato serviranno a Clarence Seeedorf per capire su quali elementi puntare per la prossima stagione. E su alcuni elementi della rosa attuale il tecnico olandese sembra riporre molta fiducia in primis su Pazzini, che in queste ultime giornate ha dimostrato di poter meritare la fiducia del tecnico. Secondo Seedorf lui e Balotelli non possono giocare insieme e se è vero che il Milan attuale non può prescindere dalle giocate dell'attaccante bresciano, d'altra parte Pazzini ha regalato in queste giornate maggior profondità alle giocate dei compagni.

Insomma con il Pazzo in campo ne guadagna il gruppo, e per un Milan che dovrà reinventarsi questa non è cosa da poco.

Due nel mirino

Balotelli ha molti estimatori in Inghilterra, dove Arsenal e Tottenham sono pronte a fare follie per poterlo mettere sotto contratto. Per le eangui casse rossonere sarebbero miliardi fondamentali da reinvestire sul mercato.

Già, il mercato, altro punto dolente. Il Milan ha posto come limite massimo per gli ingaggi i 4 milioni di euro a stagione: impensabile, quindi, puntare a giocatori come Edin Dzeko e Fernando Torres, in grado di fare la differenza. E la mancata qualificazione in Champions rende il club rossonero molto meno appetibile dai grnadi campioni.

Spuntano allora i nomei di Alfred Finnbogason, 25 anni, attaccante dell'Heerenven e di Michy Batshuayi giovanissimo bomber dello Standard Liegi. Certo su quest'ultimo c'è da battere la concorrenza dell'Arsenal, e poi ci sono da trovare i miliardi necessari al riscatto di Rami e Taarabat che tanto bene hanno fatto in questo finale di stagione.

Segui la pagina Milan
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!