Il Manchester City tentava l'impresa al Camp Nou, per ribaltare lo 0-2 subito dal Barcellona all'Etihad Stadium.



Il primo tempo offre poche emozioni. Al 17' è il City che deve fare la partita, a farsi vedere dalle parti di Victor Valdes con Milner che servito da Kolarov tira di molto al lato sulla sinistra. Prima Xavi al 39' e poi Nasri al 41' impegnano i portieri delle due squadre con tiri centrali che non creano problemi. La prima frazione si chiude a reti bianche.



Il secondo tempo inizia come il primo e sono i Citizens a scaldare i guanti di Victor Valdes con un altro tiro centrale di Aguero.

Al 50' il primo vero brivido della gara per il City, con Messi che servito da Neymar, colpisce il palo sinistro all'interno dell'area di rigore. Al 51' Victor Valdes, compie un miracolo sul colpo di testa angolatissimo di Dzeko e devia in angolo. Al 54' Zabaleta si mangia il gol del vantaggio per il Manchester City, calciando sbilenco sulla sinistra completamente libero. Al 60' Messi calcia di poco fuori al lato di destro, su un assist di Busquets. Al 66' il Barca passa: errore di Lescott che stoppa male il pallone e lo mette sui piedi di Messi, che non può sbagliare e con un pallonetto supera Hart e fa 1-0. Al 77' rigore solare negato al City ed espulsione per Zabaleta: City in 10 uomini. All'85' occasione per il Barcellona con Fabregas che si vede respingere il tiro in angolo da Hart con un bell'intervento.

All'88' il City pareggia: sponda di testa per Dzeko, su cui interviene Kompany che appoggia la palla in rete. Al 90' il Barcellona torna avanti: Iniesta salta Hart in uscita e appoggia per Daniel Alves che deve solo metterla dentro. 



Il Barcellona come da pronostico va ai quarti. Rammarico per il Manchester City che capisce troppo tardi che avrebbe potuto giocarsela all'Etihad Stadium con un approccio diverso

Segui la nostra pagina Facebook!