Sarà André Villas-Boas il nuovo allenatore dello Zenit. Il club di San Pietroburgo appena una settimana fa aveva scaricato Luciano Spalletti, ora dato come possibile successore di Seedorf sulla panchina del Milan, se le cose dovessero continuare ad andare in malo modo.

Secondo quanto espresso da un comunicato stampa dello Zenit, Villas-Boas arriverà in Russia giovedì 20 marzo dove firmerà un contratto biennale.

Proprio giovedì il club di San Pietroburgo tornerà dalla trasferta di Dortmund con il Borussia con cui si gioca l'accesso ai quarti di finale di Champions Leauge (all'andata 4-2 per i tedeschi). Se dovesse dire addio alla Champions, l'obiettivo prefissato dalla società è quello di poter conseguire per la quinta volta il titolo di campioni di Russia.

Cosa non impossibile, dato che lo Zenit è secondo in classifica, a soli 3 punti dalla capolista e sempre rivale Lokomotiv Mosca.

L'erede di Josè Mourinho cerca di rilanciare la propria carriera di allenatore dopo il fallimento della sua avventura in Premier League, prima con il Chelsea e poi con il Tottenham. Precedentemente aveva trionfato in terra natia. Tra il 2010 e il 2011 vinse con il Porto un Campionato, una Coppa e una Supercoppa di Portogallo, impresa riuscita solamente a Josè Mourihno, suo predecessore sulla panchina del club portoghese.

Sempre nella stagione 2010-2011 Villas-Boas trionfò anche in Europa League. Proprio per la conquista di quest'ultimo trofeo il portoghese è il detentore di un record: a soli 33 anni è stato il più giovane allenatore a vincere una coppa europea.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto