A poche settimane dalla fine del campionato di calcio, il mercato si infiamma. Il difensore marocchino Benatia in forza alla Roma sembrerebbe aver raggiunto un accordo con il Manchester City. Non contento dell'adeguamento proposto dalla società capitolina, si sarebbe guardato intorno, forte della buona stagione disputata.

Dopo vari annunci e contatti ventilati con grandi club europei, Barcellona e Psg su tutti, il giocatore avrebbe accettato l'offerta arriva dal club inglese di circa 3,5 milioni a stagione.

Pubblicità
Pubblicità

A questo punto il City dovrebbe convincere la società romana, che avrebbe fatto sapere di volere non meno di 40 milioni. Il giocatore, infatti, ha ancora quattro anni di contratto con loro e non ha nessuna necessità di venderlo, se non per il rapporto deteriorato dopo gli ultimi accadimenti.

A questo proposito voci inglesi parlano di un'offerta del City di 20 milioni più il giocatore serbo Kolarov, cercato dalla Roma per risolvere il problema della fascia difensiva sinistra a causa degli infortuni di Balzaretti, ormai lungo degente, e Dodò di cui si saprà qualcosa di certo solo tra una decina di giorni, in seguito ad ulteriori accertamenti strumentali.

Oltretutto gli inglesi sarebbero disposti a pagare parte dello stipendio del difensore serbo. Ora la palla passa alla Roma nella figura del direttore sportivo Sabatini, che sabato all'ora di pranzo ha indetto una conferenza stampa per fare il punto della situazione del mercato, di Benatia soprattutto e della notizia di voler multare il giocatore per le sue dichiarazioni ritenute lesive per la società.

Questi non sono che i primi fuochi di un mercato che si prospetta spumeggiante anche grazie ai prossimi mondiali brasiliani, vetrina importante per chi saprà mettersi in mostra.

Pubblicità

Leggi tutto