I fatti Coppa Italia, con gli scontri del pre-partita, la sparatoria, i disordini dentro lo stadio in cui il paese ha avuto occasione di fare conoscenza in diretta tv con Genny 'a carogna e di osservare la sua maglietta inneggiate a "Speziale libero", hanno suscitato un'eco che era forse difficile prevedere, per fatti, duole dirlo, ma non così insoliti nel calcio italiano, varcando anche i confini nazionali per invadere le curve di tutta Europa.

Come riporta il "Fatto Quotidiano", sono infatti apparsi questa domenica degli striscioni nelle curve di Bayern Monaco e Borussia Dortmund inneggianti a "Speziale libero" e, per quanto riguarda la curva del Borussia, di supporto al capo ultrà Genny 'a carogna, protagonista degli incresciosi fatti di venerdì, che evidentemente hanno colpito l'immaginario dei tifosi fuori dai confini nazionali.

Anche altrove, oltre che in Germania, i tifosi di alcuni club europei, come quelli della squadra turca del Galatasaray, hanno esposto striscioni di solidarietà a Speziale, il tifoso che uccise un agente di polizia, Filippo Raciti, negli scontri precedenti al derby tra Catania e Palermo. Poi in Spagna, a Siviglia, una scritta a ricordare Ciro Esposito, il tifoso del Napoli raggiunto da un proiettile prima di Napoli-Fiorentina, e incoraggiarlo a non mollare. Poi altre manifestazioni di vicinanza a Speziale e a Genny 'a carogna, dai tifosi Porto e Benfica, a dimostrazione di una sorta di fratellanza internazionale del mondo degli ultrà, al di là delle nazioni e dei club di appartenenza, come ad essere parte di un universo staccato e a sè stante.

Con i suoi valori e i suoi codici.

E a degna conclusione di questa domenica sulle curve di tutta europa, si torna ancora a Roma, allo stadio Olimpico: in curva romanista, durante la partita di campionato con la Juventus, uno striscione inneggia a Daniele De Santis, il ragazzo, tifoso giallorosso, accusato di avere sparato a Esposito e al momento in stato d'arresto.

Segui la nostra pagina Facebook!