Avranno tirato un sospiro di sollievo i tifosi bianconeri al tweet apparso nella serata del 19 maggio sul profilo ufficiale della Juventus: "Stagione 2014/15: allenatore Antonio Conte". Un comunicato breve ma intenso, poche parole per dare l'attesa notizia della permanenza del tecnico dei tre scudetti consecutivi sulla panchina della Juventus.

La situazione si è sbloccata durante un incontro informale avvenuto fra l'allenatore leccese e il presidente della Juventus, Andrea Agnelli. Molto probabilmente c'è stata una chiacchierata "amichevole" a casa del massimo dirigente bianconero, a Venaria, nel corso della quale Conte si è convinto della bontà del progetto - Juve e della possibilità di continuare a vincere in Italia e di diventare competitivi anche in Europa. Il resto della dirigenza, Beppe Marotta in testa, attendeva notizie nella sede del club.

Ora c'è curiosità intorno alle prossime mosse di mercato juventine. Andrea Agnelli, per convincere l'allenatore a restare in bianconero, gli avrà pur promesso determinati colpi nella campagna di rafforzamento estiva. Indubbiamente, la conferma del tecnico libera la società di un fardello non da poco e dà il via ufficiale alla programmazione della nuova stagione. La palla ora passa all'A.D. Beppe Marotta, il quale dovrà reperire sul mercato i giocatori che Conte avrà indicato per il suo nuovo disegno tecnico - tattico che dovrà portare la Juve a trionfare anche in Champions League. 

Il tempo dei festeggiamenti sembra già concluso in casa bianconera, soprattutto dopo la festa tenutasi nel corso della notte alla discoteca "Banus", che si affaccia sul fiume Po. Brindisi, balli scatenati e canti per festeggiare lo scudetto dei 102 punti e, chissà, anche per salutare al meglio il quarto anno consecutivo sulla panchina della Juventus di Antonio Conte, il cui rinnovo del contratto in scadenza nel 2015, tuttavia, non è stato ancora firmato. 

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto