Il recupero di Buffon e quello di De Sciglio sono ormai quasi certi: entrambi potrebbero essere nella formazione titolare dell'Italia della seconda partita, contro la Costarica, dei Mondiali 2014.

Buffon e De Sciglio in gruppo

Dopo l'esordio vittorioso contro l'Inghilterra, per gli azzurri arrivano notizie positive anche dall'infermeria: il portiere, Gigi Buffon, e il terzino, Mattia De Sciglio, si sono allenati con il gruppo durante la sessione di oggi. Dunque, spetterà al commissario tecnico, Cesare Prandelli, la decisione sul loro eventuale impiego. L'allenatore dell'Italia potrebbe optare per un recupero completo e lasciarli in panchina. Anche l'acciaccato De Rossi è dato per arruolabile.

Il turn over di Prandelli

Il ct vuole operare dei cambi necessari dopo le fatiche di Manaus. In difesa Paletta non ha convinto, al suo posto ci sarà Giorgio Chiellini, con l'inserimento di Abate sulla fascia (a meno che non venga rischiato De Sciglio).

A centrocampo restano da valutare le condizioni di De Rossi: nel caso in cui non sia al top, è pronto Thiago Motta. Inoltre è presumibile l'arretramento di Marchisio sulla linea mediana al posto di Verratti, non molto convincente nella sfida di esordio ai Mondiali.

La mossa permetterebbe all'Italia di inserire Antonio Cassano in attacco insieme ad Antonio Candreva a supporto di Mario Balotelli. Più improbabile appare l'ipotesi Insigne, che avrebbe comunque il vantaggio di allargare la compatta difesa della Costarica.

La probabile formazione dell'Italia contro la Costarica

Italia (4-3-2-1): Buffon (Sirigu); Darmian, Barzagli, Chiellini, Abate; De Rossi (Thiago Motta), Pirlo, Marchisio; Cassano, Candreva; Balotelli. All.: Prandelli.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto