Con lo scialbo pareggio per 1a1 tra la Russia di Capello e la Corea del Sud, si è concluso il primo Turno della Fase a Gironi di questi Mondiali 2014 in Brasile. Forse è presto per trarre delle conclusioni, ma delle indicazioni rilevanti sono giunte. Una su tutte: il clima è un fattore imprescindibile e le Nazionali non abituate a giocare con temperature di 35°, con punte di umidità all'80%, hanno mostrato in campo un collasso fisico imbarazzante.

PROMOSSI - Olanda 8.5: Il guru Van Gaal ha clonato l'Olanda del calcio totale di Cruyff, in cui tutti aiutano tutti, con Robben e Van Persie che trascinano e finalizzano il lavoro della squadra.

Ora aspettiamo la conferma contro l'Australia.

Italia 7.5: l'esordio contro l'Inghilterra, vera antagonista del girone, era tutt'altro che semplice. Senza diversi titolari e con un modulo non del tutto chiaro anche agli stessi interpreti. Il gioco non c'è ancora, ma la condizione fisica è buona, come anche la fame negli occhi di Balotelli e nei piedi di Pirlo.

Germania 7: il 4 a 0 al Portogallo è stato roboante, ma sa tanto di fumo negli occhi, soprattutto per le papere di Rui Patricio e l'ora in 10 del Portogallo. Muller in forma Capocannoniere.



Francia 7: l'Honduras è davvero poca cosa, ma nel 3a0 finale c'è tanto bel calcio, organizzazione e Benzema. Occhio ai Galletti.

Colombia 6.5: senza Falcao e Muriel, sono saliti in cattedra Cuadrado, Gutierrez e James Rodriguez.

Messico 6.5: bella sorpresa quella messicana, soprattutto nel pareggio contro il Brasile. Occhio a Oribe Peralta.

Brasile 6: sarebbe troppo facile inserirlo tra i rimandati, ma senza l'Ochoa di ieri, oggi staremmo parlando del 4a0 rifilato ad un Messico asfaltato.

Ok, l'aiutino del rigore nell'esordio contro la Croazia, ma i passi avanti di ieri sono evidenti.

RIMANDATI - Cile 6-: il 3a1 all'Australia è un po' largo, soprattutto per le sviste arbitrali a favore.

Costa Rica 6-: siamo franchi, l'Urugauy si è suicidato. 3 a 1 più per demeriti (fisici) degli avversari che per meriti propri. Anche se Joel Campbell è interessante.

Croazia 5.5: esordio contro i padroni di casa, torto dell'arbitro, senza Mandzukic.

I croati vanno rivisti.

Australia 5.5: non si può chiedere molto, ma un po' di organizzazione tattica in più, si. E un Tim Cahill così è uno spreco.

Svizzera 5.5: vittoria sull'Ecuador al 93' in rimonta, con un gioco abulico

Costa d'Avorio 5: Yaya Tourè, Gervinho, Wilfried Bony, e si aspetta ancora Drogba per poter vincere. Molto poco.

Usa 5: perso Altidore subito, c'è Dempsey. Ma la velocità del gioco dov'è finita?

BOCCIATI - Russia 5-: Dzagoev, Shatov, Faizulin, Kokorin, Denisov. Ci si aspetta molto di più. E Lodygin per Akinfeev.

Inghilterra 5-: l'Italia è un avversario ostico, ma il gioco è poco. Sturridge è un profeta nel deserto.

Bosnia 5-: troppa emozione all'esordio.

Belgio 4.5: stesso discorso della Russia: Hazard, Witsel, Lukaku, Mertens, Mirallas. Poche idee, solo contropiede.

Honduras, Ecuador, Iran, Nigeria, Corea del Sud, Algeria, Ghana, Grecia, Camerun e Giappone 4.5: fanno quello che possono, poco.

Per la Corea del Sud, il Ghana e la Grecia, grossi passi indietro; così come per il Camerun e il Giappone. Bisogna riflettere.

Argentina 4.5: Gioco inesistente, salvati da Messi, fino ad allora il peggiore in campo.

Uruguay 4: condizione fisica disastrosa. Urge Suarez e un po' di fosforo in mezzo al campo.

Spagna 4: "La vendetta è un piatto che va servito freddo", Olanda docet. Malissimo, ma si rialzerà.

Portogallo 4: Ronaldo si rialzerà? Usa e Ghana non sono imbattibili.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto