Dopo un campionato fantastico, incredibile, sorprendente e ricco di record come quello storico delle dieci vittorie di fila in campionato nelle prime dieci partite, la Roma di Rudi Garcia si sta preparando ad affrontare nel migliore di modi il prossimo campionato. Il mercato ha consegnato alla corte giallorossa due giocatori di ottima fattura: Ashley Cole e Salhy Ucan che sono ufficialmente due nuovi giocatori della Roma. Il terzino inglese svincolato dal Chelsea e il centrocampista turco hanno svolto le rispettive visite mediche e firmato i contratti a Trigoria.

Pubblicità
Pubblicità

Il terzino inglese afferma di aver scelto la Roma perché avverte nell'ambiente giallorosso una grande voglia di vittoria e ritiene di poter dare un grosso contributo nella conquista dello scudetto. E' contento di giocare accanto a giocatori di grosso spessore tecnico e tattico come Francesco Totti considerato dalla città di Roma, in particolare dai suoi tifosi, come un idolo.

Intanto Mehdi Benatia afferma di voler restare alla Roma anche se Bayern Monaco, Manchester City e Chelsea non si arrenderanno facilmente e magari alzeranno la posta.

Benatia ha caricato il nuovo compagno Ashley Cole che nonostante i 33 anni ha una grande voglia di dimostrare il suo talento ed è già stato conquistato dalla grande passione dei tifosi. Ucan è un giocatore di soli 20 anni ed ha giocato nel Bucaspor tra il 2010 e il 2012 per poi passare al Fenerbahce. Nella prima amichevole ha dimostrato di avere delle ottime qualità e con l'aiuto dei compagni più esperti riuscirà ad affrontare il campionato italiano nel migliore dei modi.

Pubblicità

Non va dimenticato l'acquisto del 34enne Keita, uomo di grande esperienza calcistica. La sua carriera comincia nella squadra locale del Mali del Center Salif per poi passare all'Olimpique Marsiglia. Da qui Lorient e successivamente il Lens che gli permette di partecipare, per la prima volta, alla Champions League. Passa poi nella squadra del Siviglia dove vince la supercoppa di Spagna e qui viene notato dal Barcellona. La sua esperienza in questa squadra, costituita da grandi campioni, non gli consente di essere un titolare insostituibile ma nello spogliatoio diventa un punto di riferimento per compagni e allenatori.

La Roma adesso è pronta per vendere cara la pelle.

Leggi tutto