L'annuncio arriva la sera del 14 agosto, " Abbiamo raggiunto l'accordo. Conte è il nuovo c.t. azzurro", attraverso l'Ansa l'annuncio del presidente della Figc, Carlo Tavecchio. Inizia l'era Conte; per il 18 agosto presso l'hotel Parco dei Principi a Roma è prevista la conferenza stampa di presentazione. L'allenatore salentino ha firmato un contratto biennale fino al 31 luglio 2016. Il nuovo c.t. sarà anche coordinatore delle squadre giovanili, impegno ricoperto a suo tempo anche da Arrigo Sacchi. Toccherà al 45enne ex Juventus voltare pagina e ricominciare da capo dopo il fallimentare mondiale in Brasile e avviare un nuovo ciclo.

Conte è unico rispetto ai suoi predecessori, è il primo timoniere azzurro del meridione, ma è soprattutto il c.t. tricolore più pagato, circa 3,5 milioni l'anno, resi possibili dal sostegno dello sponsor tecnico della Fgci, Puma, che vede vincente l'immagine con il nuovo c.t.; Antonio Conte sarà un manager a 360 gradi nel nuovo progetto azzurro, ad affiancarlo, il suo staff collaborativo storico, Angelo Alessio, Massimo Carrera e Paolo Bertelli. E' durata solo un mese la disoccupazione dorata dell'allenatore campione d'Italia, e questo conferma che Conte non ha lasciato la Juve solo per il desiderio di staccare per un periodo la spina. Il primo settembre il neo c.t. radunerà i nuovi convocati per l'amichevole in programma il 4 settembre a Bari contro l'Olanda; e il 9 si giocherà il primo incontro di qualificazione al campionato europeo del 2016 che si disputerà in Francia; avversario la Norvegia a Oslo.

Immediate sono arrivate a Conte le congratulazioni e gli auguri dalla Juventus. La nuova nazionale di Antonio Conte non prescinderà sicuramente dal blocco bianconero: Buffon con la fascia di capitano, Chiellini e Bonucci, in attesa del rientro anche di Barzagli, saranno i pilastri della difesa, sicuramente ci sarà Marchisio ed è facile ipotizzare un dietro front di Pirlo su esplicita richiesta dello stesso Conte, che aveva deciso di dire addio alla nazionale dopo il Brasile.

De Rossi sarà sicuramente un altro perno, e si punterà in attacco su Rossi, discorso a parte per Balotelli, prima dovrà guadagnarsi la convocazione poi il posto.

Segui la nostra pagina Facebook!